Archivio

Liberi di creare, esposizione dell'artigianato

22 Luglio 2011

la redazione

22 Luglio 2011 13:06

Macerata - L’assessore regionale all’Artigianato, Sara Giannini, ha inaugurato ieri sera a Macerata la manifestazione “Liberi di creare”, esposizione di produzioni dell’artigianato tipico locale, realizzata dalle imprese che si fregiano del marchio “1M - Marche eccellenza artigiana”. L’esposizione rimarrà aperta fino al sei agosto, orario 11 - 14 e 17 -20, presso gli “Antichi forni”, i locali sotterranei del Teatro Lauro Rossi risalenti al XIV secolo, recuperati a suggestivo spazio espositivo. L’allestimento è a cura dell’Accademia delle Belle Arti di Macerata, nell’ambito degli aperitivi culturali dello Sferisterio. La mostra è organizzata da Regione Marche, Comune di Macerata, Confartigianato e Cna e vede la partecipazione di circa venti imprese espositrici.

Sono intervenuti anche il l’assessore provinciale, Massimiliano Bianchini e il vice sindaco di Macerata, Irene Manzi, il presidente della Cna provinciale di Macerata, Maurizio Tritarelli e il vice presidente provinciale della Confartigianato di Macerata, Renzo Leonori. Dopo i saluti ci sono stati gli interventi dell’assessore Sara Giannini e di Enrico Pulsioni, docente di Scenografia all’Accademia di Belle arti di Macerata.

“La mostra “Liberi di creare” – ha detto Sara Giannini - racchiude in sé il vero significato dell’artigianato artistico marchigiano: la tradizione degli antichi mestieri artigiani, un legame forte e radicato con il territorio, arte e perizia tecnica, ma anche capacità di innovarsi e confrontarsi con la contemporaneità.  L’iniziativa rappresenta la sintesi di alcuni interventi che abbiamo avviato a sostegno dell'artigianato artistico, che in un momento di difficoltà economica come quello che viviamo, mostra comunque una buona tenuta.  Le produzioni di qualità che il settore sa esprimere, oltre a rappresentare la storia e l’identità regionale, evidenziano una buona domanda di mercato, costituiscono occasione di sviluppo ed occupazione e anche testimonianza culturale della radicata laboriosità della nostra comunità.  La nostra è una Regione artigiana, la più artigiana d’Italia, forte delle proprie tradizioni e con una importante vocazione produttiva. La Regione Marche, attraverso l’individuazione di un marchio “Marche Eccellenza Artigiana”, valorizza, promuove e tutela questo universo artistico e produttivo che sul territorio regionale vanta circa 2550 botteghe di artigianato artistico e tradizionale. Un forte apprezzamento per la laboriosità degli artigiani, provenienti da tutto il territorio provinciale, che espongono le loro opere a Macerata e che hanno conquistato l’appartenenza al Marchio Mea. Maceratesi e turisti potranno così immergersi nella tradizione ammirando i lavori dei nostri maestri artigiani che espongono le loro opere”.

Dall’intreccio del giunco di Mogliano, alla lavorazione dei metalli preziosi di Porto Recanati, dalla straordinaria tessitura e sartoria di Macerata, al vetro soffiato e al ferro battuto di Camerino, la mostra percorre, sotto il Marchio Marche eccellenza artigiana della Regione Marche, un itinerario di eccellenza artigianale e artistica tra abilità e creatività che mescolano le tradizioni con il design e il gusto moderni.


Sostieni Picusonline.it Effettua una donazione con PayPal

Picus On Line utilizza cookies per memorizzare informazioni sul tuo computer. Alcuni sono fondamentali per il funzionamento del nostro sito, altri ci aiutano a migliorare l'esperienza degli utenti. Utilizzando questo sito, acconsenti al posizionamento di questi cookies. Informazioni