Elezioni

Il voto al Pd alle elezioni europee e comunali farà crescere il Paese

12 Maggio 2014

La politica si riappropria del suo essere più etico: un servizio per la comunità

Monica Acciarri

12 Maggio 2014 19:13

Dal Comune di Ascoli all'Europa, il PD sceglie la competenza dei suoi candidati. Tre donne in questo caso: Monica Acciarri, Simona Bonafè e Manuela Bora incarnano una generazione della politica volta ad affermare l'innovazione per accrescere i diritti.
Ascoli che rinasce è il tema e il titolo del nostro programma elettorale. Ma la città rinasce se noi tutti ci mettiamo l'impegno e la forza per farla rinascere. Occorre credere profondamente nel cambiamento. Metterci l'anima.
Subiamo una crisi profonda nel nostro territorio che è qui prima dell'arrivo della crisi globale.
La città ha perso identità sociale perché la gente ha perso la propria identità, la dignità che solo il lavoro ti può dare.
Il lavoro non lo inventi dall'oggi al domani. Non c'è più la Cassa del Mezzogiorno. Si deve puntare sulle idee innovative e per far questo occorre una nuova classe dirigente che affronti le sfide che abbiamo di fronte.
Il cambiamento parte da punti essenziali: innovazione, cultura, ricerca e formazione.
Sono elementi centrali per rafforzare la coesione sociale e puntare ad uno sviluppo sostenibile.Vogliamo a gran voce una città vivibile specie per le fasce più deboli, una città che promuove il protagonismo dei cittadini, che valorizza il volontariato, l’associazionismo, la solidarietà.

Occorre riqualificare il tessuto produttivo, opponendosi strenuamente alla deindustrializzazione, occorre investire sulla ricerca, sulla qualità, sull’innovazione. Occorre sviluppare, progressivamente un forte polo scientifico e tecnologico nell’area della ex SGL Carbon che serva da spinta propulsiva per i principali settori produttivi del nostro territorio per renderli più competitivi. Occorre, favorire la costituzione di piccole imprese in settori nuovi utilizzando le risorse regionali, statali e comunitarie per rendere più ricco e diversificato il nostro apparato produttivo.
Occorre rilanciare e sostenere l’Università, ampliare la sua offerta didattica per farne un elemento essenziale della crescita culturale della città, luogo di ricerca, formazione e di alta specializzazione sempre più collegato al territorio alle sue domande, ai suoi bisogni.
E’ necessario valorizzare il patrimonio culturale, ambientale, naturalistico della città e del suo hinterland; individuare sempre meglio politiche di sviluppo compatibile in tutti i campi; aumentare e qualificare le iniziative culturali, dello spettacolo, lavorare sulla manutenzione e sull’accessibilità dei beni costruendo occasioni di lavoro qualificato e coinvolgendo le tante associazioni e istituzioni che operano in questo campo. Questo è decisivo per rendere Ascoli sempre più vivibile ed attrattiva capace di potenziare il turismo che insieme alle attività per la valorizzazione dell’ambiente e della cultura, delle tipicità può costituire, più di quanto oggi non sia, un pilastro forte per una nuova qualità dello sviluppo.

Ascoli deve essere città solidale dove i servizi socio assistenziali e sanitari funzionino, dove chi è indietro non sia lasciato solo, dove occorre combattere nuove e vecchie povertà.
Sono, quelle che ho indicato, alcune scelte necessarie e difficili che possono e devono essere affrontate da una città e che si sente a pieno titolo capoluogo di provincia e che dunque guarda al suo ruolo in rapporto alla territorio, alla regione, alla Stato, all’ Unione europea.
Ascoli deve aprirsi, contare sulle scelte della nuova programmazione comunitaria, inserirsi da capoluogo di Provincia, nel confronto sull’ istituenda Regione Adriatico ionica, deve individuare, anche in questa dimensione le occasioni per valorizzare i propri progetti.
Ascoli, dunque, città della cultura, dell’innovazione, della solidarietà, dell’accoglienza, sono obiettivi perseguibili e raggiungibili per i quali vale la pena impegnarsi.
Questo è il mio impegno nella lista del PD.
Il governo di centro sinistra con il Sindaco Giancarlo Luciani Castiglia è la garanzia che questa strada sarà caparbiamente perseguita.




Sostieni Picusonline.it Effettua una donazione con PayPal

Picus On Line utilizza cookies per memorizzare informazioni sul tuo computer. Alcuni sono fondamentali per il funzionamento del nostro sito, altri ci aiutano a migliorare l'esperienza degli utenti. Utilizzando questo sito, acconsenti al posizionamento di questi cookies. Informazioni