Scienza e Tecnologia

Gli iceberg custodi della memoria del livello dei mari

29 Maggio 2014

Lo studio è frutto dell'impegno di un gruppo di ricerca coordinato da Michael Weber dell'Università di Colonia, in Germania.

La redazione

29 Maggio 2014 11:48

Roma - Il ghiaccio ha imprigionato la memoria del mare. Più di 5 mila anni prima della fine dell'ultima era glaciale la calotta antartica si stava già sciogliendo. Un evento climatico che causò un notevole innalzamento dei mari.
Questi apsetti sono stati scoperti da alcuni ricercatori che hanno pensato di investigare sui sedimenti che gli iceberg che si sono staccati dai ghiacciai del Polo Sud hanno depositato sul fondo del mare. Questa  scoperta è stata pubblicata su Nature e finanziata dalla National Science Foundation americana. Lo studio è frutto dell'impegno di un gruppo di ricerca coordinato da Michael Weber dell'Università di Colonia, in Germania.


Sostieni Picusonline.it Effettua una donazione con PayPal

Picus On Line utilizza cookies per memorizzare informazioni sul tuo computer. Alcuni sono fondamentali per il funzionamento del nostro sito, altri ci aiutano a migliorare l'esperienza degli utenti. Utilizzando questo sito, acconsenti al posizionamento di questi cookies. Informazioni