Politica

'Noi per Acquasanta' critica il Sindaco per la scuola chiusa

19 Settembre 2014

Nuovo sopralluogo e, ovviamente, identiche risultanze dei precedenti controlli: la struttura è a rischio sismico

Luigi Capriotti capogruppo lista “Noi per Acquasanta”

19 Settembre 2014 17:26

Acquasanta Terme - Intervento del capogruppo Luigi Capriotti della lista "Noi per Acquasanta".
"Il sindaco Barbara Capriotti, con grande magnanimità, si autoassolve. La scuola media “Amici” chiusa? “Abbiamo operato bene” dice la prima cittadina proseguendo “Dobbiamo salvaguardare l’incolumità dei ragazzi”.
Ma che brava. Non un che minimo dubbio sulla correttezza della sua azione.
Eppure che la scuola non era sicura lo si sa dal 2009. Anche per questo la Giunta Comunale nel 2013 aveva dato l’incarico ad un ingegnere perché controllasse nuovamente la sussistenza di un rischio sismico.

E la risposta non si fece attendere: occorrevano lavori urgenti per la sicurezza sismica. Ma Barbara Capriotti, evidentemente, non ricorda e non ricorda neppure che la stessa Giunta comunale propose di stanziare ben 500 mila euro per i lavori … ma così va la politica degli annunci e ad oggi dei soldi non c’è traccia e tantomeno sono stati fatti i lavori di adeguamento.

Invece, ad una settimana dalla riapertura delle scuole, l’Amministrazione Comunale di Acquasanta che ti fa? Ti riscopre l’acqua calda. Nuovo sopralluogo e, ovviamente, identiche risultanze dei precedenti controlli: la struttura è a rischio sismico.

Così nel giro di pochissimi giorni ecco che i nostri studenti delle medie si ritrovano in ambienti che nulla hanno a che fare con gli sbandierati propositi del premier Renzi. #Scuolebelle? #Scuolesicure?#Scuolenuove? Delle due una. O Matteo Renzi ha dimenticato Acquasanta o il sindaco di Acquasanta non era al corrente di questa iniziativa governativa e così Acquasanta non ha scuole nuove, neppure scuole belle e tantomeno scuole sicure.

Ma Barbara Capriotti vuole l’appoggio dei genitori e per questo il 10 settembre ti organizza un bell’incontro con gli stessi genitori e gli operatori della scuola.

Proposte, suggerimenti e una assoluta certezza: la proposta di utilizzare gli ambienti del teatro dei Combattenti scacciando da quei locali la banda musicale di Acquasanta “Luigi Sabatini” ultimo fiore all’occhiello della cultura locale, è da scartare, dicono in coro i genitori, giudicandoli assolutamente privi di igienicità (troppa umidità) e misure di sicurezza: niente scale esterne e una sola via d’uscita.

Purtroppo, nonostante la ferma opposizione dei genitori, la Capriotti ha tirato dritto ed ecco, il giorno 11 settembre, l’ordinanza che chiude i vecchi ambienti scolastici, perché a rischio sismico, e il trasferimento a locali fatiscenti, anch’essi a rischio sicurezza.

Conclusione? La conclusione è che i ragazzi della media “Amici”oggi non sono entrati a scuola e probabilmente faranno lo stesso domani.

Così un altro pezzo di Acquasanta Terme se ne va. Già avevamo perso alcuni servizi sanitari: la ginecologa, la psicologa, la pediatra, il servizio trasporto dal capoluogo con le frazioni per gli anziani ed ora perdiamo anche la scuola media.

Grazie sindaco Capriotti, forse è il caso che te ne vada."




Sostieni Picusonline.it Effettua una donazione con PayPal

Picus On Line utilizza cookies per memorizzare informazioni sul tuo computer. Alcuni sono fondamentali per il funzionamento del nostro sito, altri ci aiutano a migliorare l'esperienza degli utenti. Utilizzando questo sito, acconsenti al posizionamento di questi cookies. Informazioni