Turismo

Tornano a funzionare i campi da tennis a Colle San Marco

11 Giugno 2015

Azione della Provincia per nuovi spazi al servizio dello sport, del turismo e dell'integrazione

Alessandro Malpiedi

11 Giugno 2015 17:30

Ascoli - Per la stagione estiva alcuni campi da tennis del centro sportivo "Giulio Franchi", sito in Via martiri della Repubblica in località Colle San Marco di proprietà della Provincia, tornano a nuova vita dopo 20 anni.


La significativa iniziativa di riqualificazione e rifunzionalizzazione è stata presentata dal presidente della Provincia Paolo D'Erasmo, dall'ing. Gianluigi Capriotti del Servizio Patrimonio dell'Ente e da Bepi Zambon già maestro federale di tennis e Angelo Damiani allenatore di pallavolo con la passione per il tennis, responsabili della Polisportiva "Dartit" che ha preso in gestione per 5 mesi la struttura a seguito di procedure di evidenza pubblica. 

 

Oltre al ripristino di due campi in terra rossa e di cinque in mateco sono state riattivate le utenze di luce ed acqua e messi a disposizione servizi igienici e spogliatoi. Già da domenica, i campi sono stati prenotati a dimostrazione del grande interesse e richiamo esercitato dagli impianti sportivi in una zona di particolare contesto ambientale e paesaggistico a pochi chilometri da Ascoli. Tale azione di prima rifunzionalizzazione operata dalla Provincia rientra nell'ambito delle attività volte a promuovere una fase di rivitalizzazione dell'area del Pianoro di San Marco.

 

"L'Amministrazione Provinciale, attraverso il Servizio Politiche Comunitarie con poche risorse ha riqualificato un'area abbandonata che ritorna così fruibile per la comunità sia a livello sportivo che turistico-ambientale - ha evidenziato con soddisfazione il presidente D'Erasmo - ringrazio la Consigliera Valentina Bellini che ha lavorato con impegno a questo progetto, che costituisce un segnale importante di attenzione verso una zona con grandi potenzialità. Il nuovo Ente di Area Vasta - ha aggiunto D'Erasmo - seppure con grandi difficoltà economiche e finanziarie continua a svolgere le funzioni della vecchia Provincia ed a prestare un importante servizio per il territorio piceno. In 8 mesi siamo riusciti a ridurre considerevolmente il disavanzo strutturale di Bilancio dell'Ente recuperando ben 6 milioni e 600 mila euro e per i prossimi mesi investiremmo in opere pubbliche, in particolare per la viabilità, oltre 15 milioni di euro con risorse già ottenute in questi mesi di mandato o in via di assegnazione". 


Sostieni Picusonline.it Effettua una donazione con PayPal

Picus On Line utilizza cookies per memorizzare informazioni sul tuo computer. Alcuni sono fondamentali per il funzionamento del nostro sito, altri ci aiutano a migliorare l'esperienza degli utenti. Utilizzando questo sito, acconsenti al posizionamento di questi cookies. Informazioni