Politica

Giorgini e Marucci (M5S) denunciano a Procura e Corte dei Conti illegittimità Capocasa

23 Luglio 2015

Giorgini: "Noi crediamo che il sistema pubblico sia invaso da una malattia cronica, ormai diventata metastatica, che è quella del nepotismo e delle raccomandazioni politiche"

La redazione

23 Luglio 2015 16:19

Marucci, Giorgini e Capocasa

Ascoli - Come già annunciato nel corso di una conferenza stampa, il consigliere regionale 5Stelle, Peppino Giorgini e il consigliere comunale di San Benedetto del Tronto, Giovanni Marucci, hanno presentato oggi (23 luglio), alla Procura della Repubblica del Tribunale di Ancona e alla Procura Regionale della Corte dei Conti, sezione Giurisdizionale delle Marche, gli esposti/denuncia, relativi al concorso interno per la copertura di un posto da dirigente, bandito dall’Azienda sanitaria, USL 12 di San Benedetto del Tronto e sulla mancanza dei requisiti posseduti dalla Dott.ssa Capocasa per ricoprire l’incarico di Direttore amministrativo.



Uno dei tanti fatti misteriosi della sanità marchigiana – afferma Giorgini – ma che purtroppo accadono ancora oggi. Noi crediamo che il sistema pubblico sia invaso da una malattia cronica, ormai diventata metastatica, che è quella del nepotismo e delle raccomandazioni politiche.

Questo sistema distribuisce disparità, e ha creato nel tempo, una sfiducia cronica da parte dei cittadini neutrali, verso tutti gli enti pubblici. Il “diritto del merito“ è scomparso completamente.



Invece dovrebbe essere esattamente il contrario, cioè lavorare per cercare di creare il meglio per tutti e costruire una società pubblica fondata sulla meritocrazia.

Ormai viviamo in un contesto dove la politica si specchia nel nepotismo e nelle raccomandazioni e l'etica generale e solo un optional.



E' giunta l'ora d’incominciare a riprendere la strada maestra – prosegue nella nota il Consigliere - anche se lentamente e riportare il concetto di “ senso civico e sociale “ dentro i meandri di tutti gli enti pubblici e statali.

Il buon Giolitti affermava che, nel nostro paese, le leggi s’interpretano per gli amici e si applicano per i nemici! Questo è quello che succede sempre più spesso. Siamo arrivati al capolinea!

O si cambia, oppure questo sistema, marcio fino alle fondamenta, diventerà irreversibile.

Siamo ancora in tempo. Noi abbiamo appena cominciato.

eCampus

Sostieni Picusonline.it Effettua una donazione con PayPal

Picus On Line utilizza cookies per memorizzare informazioni sul tuo computer. Alcuni sono fondamentali per il funzionamento del nostro sito, altri ci aiutano a migliorare l'esperienza degli utenti. Utilizzando questo sito, acconsenti al posizionamento di questi cookies. Informazioni