Salute

Da oggi i primi ospiti presso la Residenza protetta Sanitas

10 Agosto 2015

La struttura sanitaria gestita con tecnologie di domotica, è una delle più ampie e moderne del Piceno e potrà assistere oltre 60 pazienti sin dall'apertura

La redazione

10 Agosto 2015 12:23

Ascoli - Apertura ufficiale per la Residenza Protetta Sanitas, sita in Via Ancaranese di Villa S. Antonio. La struttura, coordinata dalla dott.ssa Paola Sollini, professionista con pluriennale esperienza nella gestione di servizi per anziani e che sarà anche referente della struttura per i rapporti con Asur – Area Vasta 5, da lunedì 10 agosto accoglie i primi ospiti, persone anziane autosufficienti e non, che non necessitano di prestazioni sanitarie complesse e anziani con forme di demenza che presentano deficit cognitivi senza rilevanti disturbi comportamentali.


Sanitas fornisce servizi specifici finalizzati al mantenimento dello stato di salute e del benessere dell’ospite, migliorandone la qualità della vita anche con spazi di animazione e di terapia occupazionale per la stimolazione delle abilità residue.



Il personale sanitario è coordinato dalla Caposala dott.ssa Stefania Melise, con maturata esperienza nelle residenze protette e nelle residenze assistenziali per anziani, che dal 2009 collabora con il Consorzio Il Picchio, ente gestore con decennale conoscenza del settore assistenziale. Sanitas si avvarrà anche della professionalità del prof. Raffaele Trevisonne, primario oncologo di consolidata esperienza, che fornirà un servizio aggiuntivo alla struttura per migliorarne la qualità del servizio, affiancandosi all’intervento dei responsabili clinici, individuati nei medici di medicina generale degli ospiti stessi.



La struttura sanitaria gestita con tecnologie di domotica, è una delle più ampie e moderne del Piceno e potrà assistere oltre 60 pazienti sin dall'apertura, con un piano industriale che andrà a completarsi con il raggiungimento di oltre 100 posti letto.



La residenza, oltre alla tecnologia all’avanguardia, metterà particolare cura nei rapporti tra pazienti e famiglie, per garantire una degenza serena all’anziano e un rapporto di fiducia tra affidatario e care giver, allo scopo di favorire un intervento mirato sui bisogni della persona che preveda anche il coinvolgimento dei congiunti.


Sostieni Picusonline.it Effettua una donazione con PayPal

Picus On Line utilizza cookies per memorizzare informazioni sul tuo computer. Alcuni sono fondamentali per il funzionamento del nostro sito, altri ci aiutano a migliorare l'esperienza degli utenti. Utilizzando questo sito, acconsenti al posizionamento di questi cookies. Informazioni