L'opinione

Piena di pathos la presentazione di Benigni del libro 'La Misericordia di Dio' di Papa Francesco

13 Gennaio 2016

Benigni: 'Il Papa non sta mai fermo, va incontro ai miseri, va incontro alla povertà, non sta fermo un secondo per portare a tutti la Misericordia di Dio'.

Giancarlo Cocco

13 Gennaio 2016 13:37

Presentato in Vaticano presso l’Auditorium Augustinianum il libro- intervista di Papa Francesco “Il nome di Dio è Misericordia”, frutto di una conversazione del vaticanista de La Stampa Andrea Tornielli con il Santo Padre.


Sono intervenuti, insieme all’autore, don Giuseppe Costa direttore della Libreria editrice Vaticana, il cardinale Segretario di Stato Piero Parolin, l’attore e regista Roberto Benigni, commovente la testimonianza del carcerato di origine cinese Zhang Agostino Jianqinq. La presentazione era moderata dal direttore della Sala stampa Vaticana Padre Federico Lombardi.



Questo libro – ha precisato Padre Lombardi – è nato dalla conversazione del Pontefice con Tornielli e rappresenta un valido sussidio per il Giubileo della Misericordia. E’ preziosissimo ha continuato – in quanto in questo libro c’è la sua vita sacerdotale, la sua esperienza di misericordia, nel suo ministero e nella sua spiritualità”. Nel suo intervento il Cardinale Parolin ha sottolineato che è “la carta di identità del cristiano.


E’ un libro che apre le porte che le vuole mantenere aperte e intende indicare delle possibilità; che desidera far brillare il dono dell’infinita Misericordia di Dio “senza il quale il mondo non esisterebbe” come ebbe a dire una vecchietta all’allora mons.Bergoglio da poco vescovo ausiliare si Buenos Aires”.



Grande emozione ha suscitato la testimonianza del giovane carcerato cinese Zhang Agostino Jinqing, detenuto a Padova, che ha raccontato come dopo anni di violenza abbia ritrovato la fede in carcere grazie al costante impegno di   un volontario che lo ha portato all’incontro con Dio. Il detenuto nell’occasione ha voluto ringraziare Papa Francesco che ha potuto incontrare in occasione della presentazione del libro, per la  continua attenzione che ha verso i carcerati. (Benigni è rimasto particolarmente colpito dalla storia di Agostino ed al termine della testimonianza lo ha salutato portandosi una mano sul cuore in segno di affetto e condivisione. )



L’ultimo intervento, una vera e propria lectio magistralis su La Misericordia, è stato quello dell’attore e regista Roberto Benigni che con la sua prorompente vivacità ha esordito: ”Solo con un Papa come Francesco poteva esserci la presentazione di un libro in Vaticano con un Cardinale veneto, un carcerato cinese, ed un comico toscano ”,  suscitando gli applausi e l’ilarità dei presenti.



E’ un libro – ha proseguito Benigni- in cui per Bergoglio la vita è compassione, che il perdono e la Misericordia è alla base del suo pontificato. La Misericordia è la giustizia più grande, Dio non la abolisce non la corrompe. La Misericordia – continua l’attore  - è la fonte del suo pontificato…..Dentro la Misericordia c’è la gioia ed il dolore  e questo leggerete nel libro.



La Misericordia di Francesco non è una visione sdolcinata o buonista della vita: no ! E’ una virtù severa è una sfida vera non soltanto religiosa-teologica: è una sfida sociale, politica. E come fa a vincere questa sfida così incredibile, cosa è che gli da la forza ? proprio la medicina della Misericordia. Lo vedete Lui va a cercare tra gli ultimi degli ultimi. Dove è andato pubblicamente all’inizio del suo Pontificato ? A Lampedusa !.


Dove ha aperto le Porte Sante del Giubileo ? In Centrafrica a Bangui!, nel luogo più povero dei poveri del mondo. Francesco va a trovare la vicinanza del dolore del mondo, della sofferenza, perché lì, in mezzo al dolore nasce la Misericordia”.      

Ha preso per ultimo la parola Andrea Tornielli, che ringraziando quanti hanno creduto nel suo libro-intervista, ha accomunato Papa Francesco ad un altro grande Pontefice, San Giovanni XXIII che, ha ricordato il vaticanista, guardando con animo benevolo ai peccatori visitò spesso i carcerati come fa oggi Papa Bergoglio.  Il libro-intervista “Il nome di Dio è Misericordia” è stato stampato da 21 editori in 86 lingue ed è uscito in contemporanea negli Stati Uniti, India, Brasile,Olanda e Corea del Sud.


Sostieni Picusonline.it Effettua una donazione con PayPal

Picus On Line utilizza cookies per memorizzare informazioni sul tuo computer. Alcuni sono fondamentali per il funzionamento del nostro sito, altri ci aiutano a migliorare l'esperienza degli utenti. Utilizzando questo sito, acconsenti al posizionamento di questi cookies. Informazioni