Sport

Apre a Monticelli 'L'officina dello sport'

16 Marzo 2017

Ha avuto il patrocinio del Coni. Un direttore scientifico e uno tecnico: Nicola Silvaggi e Nazzareno Salvatori

la redazione

16 Marzo 2017 10:33

Ascoli - Verrà inaugurata sabato 18 marzo alle ore 18 alla presenza delle autorità cittadine, dei delegati del Coni nazionale, regionale e provinciale, e di alcuni calciatori dell’Ascoli Picchio reduci dalla sfida contro il Cittadella, l’Officina dello Sport situata in via dei Platani, 51 a due passi dalla Pasticceria Angelo di Monticelli.

Si tratta di una vera ‘chicca’ per la città di Ascoli: un centro specializzato unico nelle Marche e sicuramente tra i pochi in Italia, sia per la professionalità del personale che per l’elevata tecnologia delle attrezzature. Un centro che ha avuto il patrocinio del Coni, nato per migliorare le proprie prestazioni atletiche, ma anche per recuperare la condizione fisica dopo inattività causata da infortuni o non allenamento.


E ci sono già alcuni giocatori di pallavolo, basket e calcio che militano in serie A che hanno preso i primi appuntamenti. A dirigere l’Officina dello Sport saranno due direttori: quello scientifico è il professor Nicola Silvaggi, guru dell’atletica leggera, ex direttore tecnico della Fidal ed ex commissario tecnico della Nazionale Italiana Lanci (peso, giavellotto,martello, disco).


Il direttore tecnico sarà invece il professor Nazzareno Salvatori già preparatore atletico di tante squadre di calcio tra cui l’Ascoli e il Brescia di Carlo Mazzone, Roberto Baggio e Pep Guardiola. Con loro ci saranno tre professori, Paolo Amadio, Rocco Sassone e Marco De Santis che cureranno la parte atletica.


Il tutto coordinato dal responsabile sanitario, la dottoressa Giuliana Brunetti.


‘L’Officina dello sport' – ha detto Salvatori – non è la tradizionale palestra anche se potranno venire ad allenarsi tutti coloro che vorranno migliorare le proprie prestazioni con allenamenti specifici, mirati alla propria muscolatura e alla propria età. Non siamo un centro di medicina, non si praticherà fisioterapia né certificazioni mediche, noi entriamo in scena quando, dopo un infortunio, il medico dice che è tutto ok, ma devi ripartire con la fase riabilitativa magari solo per recuperare la tonicità di un braccio o di una gamba rimasta inoperosa’.



Soddisfatto anche il professor Silvaggi: ‘In questi giorni pre-apertura – ha detto - abbiamo fatto dei test su anziani dai 65 ai 90 anni anche un po’ per valutare questi macchinari altamente specializzati e i risultati sono stati eccellenti’.  


Sostieni Picusonline.it Effettua una donazione con PayPal

Picus On Line utilizza cookies per memorizzare informazioni sul tuo computer. Alcuni sono fondamentali per il funzionamento del nostro sito, altri ci aiutano a migliorare l'esperienza degli utenti. Utilizzando questo sito, acconsenti al posizionamento di questi cookies. Informazioni