Cronaca

Non si aprono sale scommesse vicino a chiese e uffici postali, autorizzazione negata dal Questore di Ascoli Piceno

15 Aprile 2017

La redazione

15 Aprile 2017 10:46

Ascoli - Nessuna sala scommesse vicino chiese e uffici postali. Mario Della Cioppa, Questore di Ascoli Piceno ha negato l'autorizzazione a una nuova attività di scommesse che avrebbe aperto in periferia.


Il Questore ha applicato la Legge regionale n. 3 del 7 febbraio scorso in materia di tutela della salute e di politiche sociali, un testo che dispone il divieto di installazione di apparecchi e congegni per il gioco in locali che, se ubicati in centri con popolazione superiore ai 5 mila abitanti, non distino almeno 500 metri (300 metri nei centri più piccoli) da luoghi definiti ''sensibili'', scuole di ogni ordine e grado, istituti di credito, sportelli bancomat e uffici postali.


La nuova sala scommesse di Ascoli sarebbe sorta vicino ad una chiesa con annesso oratorio e a un ufficio postale.


Sostieni Picusonline.it Effettua una donazione con PayPal

Picus On Line utilizza cookies per memorizzare informazioni sul tuo computer. Alcuni sono fondamentali per il funzionamento del nostro sito, altri ci aiutano a migliorare l'esperienza degli utenti. Utilizzando questo sito, acconsenti al posizionamento di questi cookies. Informazioni