Sport

Vigilia intensa per la Coppa Teodori: attesa per il confronto che deciderà la 56^ edizione

25 Giugno 2017

56^ Coppa Teodori, è il trentino Christian Merli a candidarsi al successo assoluto. I 208 piloti verificati hanno effettuato due salite di prova. Gara in due manches a partire dalle 9,30

La redazione

25 Giugno 2017 11:10

Christian Merli

Ascoli - Le prove ufficiali della 56^ Coppa Teodori si sono svolte in una caldissima giornata: i 208 concorrenti presenti hanno disputato due salite per prendere le misure ai 5031 metri di percorso che salgono dal pianoro di Colle San Marco fino al traguardo di San Giacomo. L’incertezza pronosticata alla vigilia ha trovato conferma nelle prestazioni ravvicinate dei protagonisti più attesi.



Il trentino Christian Merli, con la Fa30 di casa Osella ha segnato in entrambe le prove la migliore prestazione prima in 2’14”45, migliorando poi fino a 2’11”05, accorciando le distanze dal record del percorso di Simone Faggioli, segnato nell’edizione 2016. Alle spalle di Merli hanno confermato le loro credenziali il cosentino Domenico Scola a due secondi e mezzo di distanza, il sassarese Omar Magliona a poco più di tre secondi. Leggermente distanziati appaiono il catanese Domenico Cubeda (all’esordio con la Fa30 di 3000cc) ed il giovane trapanese Francesco Conticelli, in grado di inserirsi nella lotta per il podio.


Il programma delle prove si è svolto in maniera regolare, con alcuni leggeri incidenti che hanno causato brevi interruzioni durante la giornata, ordinaria amministrazione quando si tratta della ricerca della migliore prestazione e delle migliori regolazioni in vista della gara. Tra i migliori protagonisti vanno citate le belle prestazioni del reggino Luca Ligato (Osella Pa21S Evo-Honda) in gruppo CN, del bolognese Manuel Dondi (Fiat X1/9) e del romano Marco Jacoangeli (Bmw Z4) nel gruppo E2SH, del foggiano Lucio Peruggini (Ferrari 458 GT3) nel gruppo GT, dei pesaresi Ferdinando Cimarelli (Alfa Romeo 156) e Marco Sbrollini (Lancia Delta Evo) nel gruppo E1 Italia, dell’altoatesino Rudi Bicciato (Mitsubishi Lancer) nel gruppo A, del trentino “O’Play” (Mitsubishi Lancer) nel gruppo N, dei brindisini Giacomo Liuzzi (Mini Cooper S) nel gruppo Racing Start e di Francesco Savoia (Mini Cooper S) in Racing Start Plus.



Tra le bicilindriche ha svettato il reggino Domenico Morabito (Fiat 500) e la migliore ragazza delle dieci al via è risultata la trentina Gabriella Pedroni su Mitsubishi Lancer. Il miglior tempo tra i marchigiani è stato fatto segnare dall’ascolano Adriano Vellei (Gloria-Suzuki).Tra le vetture storiche della gara di contorno si preannuncia un bel duello tra le monoposto March di Antonio Angiolani e Adolfo Bottura. Ha aperto le partenze della manifestazione la A112 Abarth dell’indimenticabile Emilio Giammiro componente dello staff organizzatore, scomparso dieci anni fa, con al volante il nipote Fabrizio D’Auria. Domani alle ore 9,30 scatterà gara1 della 56^ Coppa Teodori agli ordini del direttore di gara Alessandro Battaglia. Il percorso sarà chiuso al traffico alle ore 8,00.


Migliori tempi delle prove ufficiali: 1° Merli (Osella Fa30 Evo-Fortec) in 2’11”05; 2° Scola (Osella Fa30-Zytek) 2’13”62; 3° Magliona (Norma M20FC-Zytek) 2’14”27; 4° Cubeda (Osella Fa30-Zytek) 2’18”73; 5° Conticelli F. (Osella Pa2000-Honda) 2’19”66; 6° Ligato (Osella Pa21S Evo-Honda) 2’23”39; 7° Conticelli V. (Osella Pa30-Zytek) 2’23”92; 8° Lombardi (Osella Pa21S Evo-Honda) 2’23”98; 9° Mercuri (Wolf GB08 F1) 2’24”34; 10° Leogrande (Wolf GB08 F1) 2’26”99.


Sostieni Picusonline.it Effettua una donazione con PayPal

Picus On Line utilizza cookies per memorizzare informazioni sul tuo computer. Alcuni sono fondamentali per il funzionamento del nostro sito, altri ci aiutano a migliorare l'esperienza degli utenti. Utilizzando questo sito, acconsenti al posizionamento di questi cookies. Informazioni