Cronaca

App della Regione Marche: continua il cammino dell’agenda digitale

26 Luglio 2017

Oggi è un vero e proprio punto di riferimento per quelle regioni che, ancora, si ostinano a non abbracciare le nuove tecnologie.

La redazione

26 Luglio 2017 13:07

La Regione Marche va incontro ai cittadini, e lo fa scegliendo la strada della tecnologia: un fattore molto importante, che testimonia l’attenzione della regione nei confronti dei nuovi canali comunicativi, e che ha sancito la realizzazione di una app ufficiale per tenere informati i cittadini su aspetti molto interessanti quali corsi di formazione, bandi e finanziamenti, opportunità lavorative e tanto altro. La suddetta app, realizzata per favorire l’accessibilità alle informazioni e per rendere maggiormente partecipi i cittadini marchigiani, è oggi un vero e proprio punto di riferimento per quelle regioni che, ancora, si ostinano a non abbracciare le nuove tecnologie.


App Regione Marche: cos'è e a cosa serve?


La nuova app realizzata da Regione Marche, oggi già disponibile, ha essenzialmente uno scopo: coinvolgere i cittadini e favorire la consultazione di tutte le informazioni contenute all’interno della sezione “Opportunità per il territorio” presente nel sito ufficiale della Regione. La suddetta applicazione, dunque, si rivolge ai giovani ma anche ai cittadini più in là con gli anni: dai finanziamenti per l’avvio di start up fino ad arrivare ai corsi di formazione per la riqualificazione professionale, sono davvero numerose le opportunità lanciate dalla regione e oggi facilmente consultabili tramite smartphone, anche per quanto concerne le opportunità in ambito lavorativo e professionale. Di fatto, l’applicativo è un vero e proprio aggregatore di notizie e di news, le quali possono essere gestite e salvate anche nella sezione “Preferiti”, così da non perderle mai di vista e consultarle anche più avanti.


Agenda Digitale Marche: l’app fa parte del progetto


L’app Regione Marche fa in realtà parte di un progetto più ad ampio respiro, che include una serie di azioni regolate dall’Agenda Digitale Marche, il cui scopo è favorire la riduzione del digital divide, e dunque di quelle barriere che si frappongono fra cittadini ed informazione digitale. La suddetta opera di digitalizzazione si sta sviluppando grazie alla diffusione degli accessi a Internet per quasi tutte le famiglie in regione, le quali possono contare su offerte di operatori come Vodafone, che consentono di avere opzioni come l’ADSL senza linea fissa. Con offerte di questo tipo l’allaccio alla rete web è ancora più veloce ed immediato, e dunque le possibilità in termini di connessione si fanno più moderne e proficue per le famiglie marchigiane.


Quali sono gli obiettivi dell’Agenda Digitale?


Sono numerosi gli obiettivi che l’ Agenda Digitale ha inserito all’interno dei suoi piani strategici: una lunga lista che, ad esempio, comprende lo sviluppo dell’e-Government, e dunque l’accesso alle informazioni pubbliche dal web e una nuova comunicazione digitale fra pubbliche amministrazioni e cittadini. Inoltre, l’Agenda Digitale ha anche lo scopo di stimolare una crescita legata all’utilizzo dei nuovi strumenti comunicativi e di trasferimento dati, come i social network ed il cloud computing, insieme al semantic web e alle tecnologie degli open e dei big data. Infine, uno degli obiettivi più importanti: gestire con una rinnovata logica tutti gli investimenti statali ed europei indirizzati verso settori oggi decisivi, come ad esempio l’ecommerce, l’alfabetizzazione digitale, i software open source, la ricerca ICT e ovviamente il sistema sanitario elettronico.



Sostieni Picusonline.it Effettua una donazione con PayPal

Picus On Line utilizza cookies per memorizzare informazioni sul tuo computer. Alcuni sono fondamentali per il funzionamento del nostro sito, altri ci aiutano a migliorare l'esperienza degli utenti. Utilizzando questo sito, acconsenti al posizionamento di questi cookies. Informazioni