Cronaca

Bimbo morto per otite, sospeso per 6 mesi il medico omeopata che non volle utilizzare gli antibiotici

30 Luglio 2017

Il dr. Mecozzi ha la possibilità di impugnare il provvedimento dell'Ordine dei Medici di Pesaro

La redazione

30 Luglio 2017 10:40

Pesaro - L'Ordine dei medici di Pesaro ha sospeso per sei mesi il dottor Massimiliano Mecozzi, il medico omeopata di 55anni che lo scorso maggio aveva curato un'otite che aveva colpito un bimbo di 7 anni, di Cagli, con la sola omeopatia.


Come ricorderete, il bambino, dopo due settimane, è entrato in coma e dopo alcuni giorni è morto per encefalite.


La decisione della sospensione, per la violazione degli art. 15 e 33 del codice deontologico dei medici, non è immediatamente efficace: il dr. Mecozzi ha la possibilità di impugnare il provvedimento di fronte ad organismo d'appello nazionale.


La decisione è stata presa ieri sera dopo una riunione fiume della commissione disciplinare provinciale dei medici, presieduta dal dottor Paolo Battistini, e conclusasi a mezzanotte e mezza.


Sono 2 le incolpazioni contestate al medico: non aver curato il bimbo al meglio, garantendo la guarigione, ossia somministrando antibiotici di fronte all'aggravarsi della patologia e di non aver informato i genitori dei rischi che il piccolo stava correndo.


Sostieni Picusonline.it Effettua una donazione con PayPal

Picus On Line utilizza cookies per memorizzare informazioni sul tuo computer. Alcuni sono fondamentali per il funzionamento del nostro sito, altri ci aiutano a migliorare l'esperienza degli utenti. Utilizzando questo sito, acconsenti al posizionamento di questi cookies. Informazioni