Eventi

'Sport senza frontiere', i giovani scendono in campo

30 Settembre 2017

Le parrocchie possono iscriversi all'iniziativa fino al 30 settembre. 

La redazione

30 Settembre 2017 19:18

E' il titolo dato alle gare tra Parrocchie/Unità Pastorali dell’Arcidiocesi di Fermo che vedranno partecipare giovani dai 14 ai 19 anni in rappresentanza delle Parrocchie

Si tratta di un'iniziativa dell'Arcidiocesi di Fermo coordinata dal Servizio di Pastorale Giovanile, dal Coordinamento Oratori Fermani e dall'Ufficio per la Pastorale del Tempo libero, Turismo e Sport e con la collaborazione tecnica del Centro Sportivo Italiano (comitati Provinciali di Ascoli Piceno, Fermo e Macerata).

Le gare si svolgeranno nei mesi di Ottobre e Novembre, secondo il calendario già pubblicato sul sito dell’Arcidiocesi e sul sito del comitato CSI di Fermo.
Le parrocchie possono iscriversi all'iniziativa fino al 30 settembre.

Il Regolamento Generale è già disponibile presso i siti riportati sopra.

I Regolamenti delle singole discipline saranno disponibili a breve.

Le discipline previste per questa prima edizione sono sette.

Tiro con l’arco, ping pong e bigliardino si svolgeranno domenica 15 ottobre a Massignano. Ruzzola e corsa campestre avranno luogo a Loro Piceno nella domenica 22 ottobre.

A novembre gli appuntamenti sono due: domenica 5 a Fermo con le gare di pallavolo e domenica12 a Montecosaro Scalo con il Calcio a 5 e la manifestazione di chiusura dell’iniziativa.-

Il proposito della proposta è quello di rivolgersi ai giovani all’inizio dell’anno pastorale con una iniziativa che accoglie le loro esigenze di incontro attraverso uno strumento, lo sport, che può essere una grande e preziosa “palestra di vita”.

Un obiettivo è certamente anche quello di sensibilizzare il mondo adulto ad una cura e ad un accompagnamento nei confronti della realtà giovanile che troppo spesso resta inascoltata.

Questa prima edizione vuole anche essere un piccolo strumento in preparazione al Sinodo sui giovani che Papa Francesco ha voluto per il 2018. Nel documento preparatorio al sinodo lo sport è indicato come uno dei linguaggi più comuni al mondo giovanile; rappresenta anche l’ambito in cui si spendono con slancio tante figure educative rendendo la pratica sportiva una importante risorsa ai fini della stessa educazione e della relazione intergenerazionale.

L’augurio è che possa essere un esercizio di attenzione, collaborazione e comunione sia all’interno della comunità ecclesiale sia in rapporto con tutto il territorio, con la presenza delle istituzioni civili e delle numerose associazioni e proposte aggregative.


Potrebbero interessarti


Sostieni Picusonline.it Effettua una donazione con PayPal

Picus On Line utilizza cookies per memorizzare informazioni sul tuo computer. Alcuni sono fondamentali per il funzionamento del nostro sito, altri ci aiutano a migliorare l'esperienza degli utenti. Utilizzando questo sito, acconsenti al posizionamento di questi cookies. Informazioni