Innovazione

Copertura Adsl e fibra nelle Marche: Agenda Digitale al lavoro per migliorare la situazione

09 Ottobre 2017

Approvato il Nuovo Piano Telematico: una strategia facente parte dell'Agenda Digitale. L’obiettivo è coprire il 100% delle Marche con la banda ultra larga, e farlo entro il 2020

La redazione

09 Ottobre 2017 09:54

Il lavoro dell’Agenda Digitale procede a ritmo sostenuto, in tutte le regioni d’Italia, Marche comprese. Lo scopo è quello di traghettare in nostro Paese nel nuovo millennio, una volta per tutte. Ovvero dotare il nostro territorio di un sistema di infrastrutture per la navigazione Internet, coerente con quanto richiesto dall’Unione Europea. È una missione che impone diversi chilometri da recuperare sul percorso, ma che è stata presa molto seriamente dallo Stato e dal Ministero dello Sviluppo Economico. In questo articolo, dunque, vedremo qual è la situazione dell’avanzamento dei lavori nelle Marche. E quali sono le previsioni in merito all’Agenda Digitale in questa regione.


Internet in Italia: il quadro della situazione


Qual è la situazione delle connessioni Internet in Italia? Non buona, secondo la Broadband Map tracciata da AGCOM. I dati, infatti, sostengono che ancora oggi la percentuale di famiglie che naviga con connessioni basse è molto alta. Nello specifico, sarebbero ancora parecchio diffuse le connessioni al web a 2 Mbps. Secondo AGCOM questa velocità è davvero troppo bassa, per non poter non chiamare in causa – ancora una volta – il concetto di digital divide. Nonostante questo, c’è almeno una buona notizia: il 99% degli italiani ha la possibilità di collegarsi a Internet. Comunque una magra consolazione, viste le velocità piuttosto limitate che ancora affliggono lo Stivale. A livello geografico viaggia molto veloce il Sud Italia, mentre al Nord spicca la Lombardia.


Qual è la situazione di Internet nelle Marche?


La situazione della fibra ottica nelle Marche è da migliorare. Questo perché, sempre secondo le rilevazioni AGCOM, questa regione si colloca nella zona medio bassa della classifica per quanto riguarda la copertura: nello specifico, nelle Marche il 5,1% della popolazione viaggia ancora a bassa velocità. Una situazione che viene espressa in particolare da Macerata, che ha una percentuale del 6,2% di connessioni pari o inferiori a 2 Mbps. Ovviamente, dipende sempre dalla località: se si vuole andare nel particolare e scoprire qual è la situazione nella vostra zona, potete effettuare un test per la copertura ADSL grazie a comparasemplice.it e scoprire l’effettiva potenza del segnale.


Diffusione banda larga nelle Marche: la strategia


Se la situazione attuale non brilla, nel prossimo futuro la questione è destinata comunque a cambiare in meglio. Questo perché, ad Ancona, è stato appena approvato il Nuovo Piano Telematico: una strategia facente parte dell’Agenda Digitale. L’obiettivo è coprire il 100% delle Marche con la banda ultra larga, e farlo entro il 2020. Inoltre, in accordo con il MiSE, questo Piano si concentrerà anche su un bilanciamento delle infrastrutture di rete: la banda larga, in sintesi, verrà installata sia presso le zone industriali, sia presso quelle residenziali. Anche le aree rurali verranno coperte.



Sostieni Picusonline.it Effettua una donazione con PayPal

Picus On Line utilizza cookies per memorizzare informazioni sul tuo computer. Alcuni sono fondamentali per il funzionamento del nostro sito, altri ci aiutano a migliorare l'esperienza degli utenti. Utilizzando questo sito, acconsenti al posizionamento di questi cookies. Informazioni