Cronaca

Sicurezza scuole nelle scuole superiori del territorio: circa 25 milioni d'investimento

12 Dicembre 2017

L'obbiettivo è il miglioramento sismico con il proposito di avviare entro giugno 2018 il maggior numero possibile di cantieri


Alessandro Malpiedi

12 Dicembre 2017 15:52

Ottime notizie per le scuole superiori del Piceno situate sia dentro che fuori il cratere sismico: il Piano delle Opere Pubbliche della Regione - Ufficio Speciale Ricostruzione Marche Sisma 2016 assegna infatti oltre 15 milioni e 470 mila euro per interventi di adeguamento e miglioramento sismico.

 

"Complessivamente dunque - affermano con soddisfazione il presidente della Provincia Paolo D'Erasmo e la vice presidente Valentina Bellini - le risorse per gli istituti superiori di competenza dell'Ente salgono a oltre 25 milioni e 490 mila euro se si considerano nel computo anche i 10 milioni di euro già previsti per l'Edilizia Scolastica nel Bilancio 2017 della Provincia e i fondi per la sicurezza messi a disposizione dal Ministero dell'Istruzione. L'obiettivo - proseguono D'Erasmo e Bellini - è quello di avviare, entro giugno 2018, il maggior numero possibile di cantieri per le opere di adeguamento e miglioramento sismico e per altre tipologie di manutenzione straordinaria degli edifici scolastici. L'impegno prioritario è quello di rafforzare ulteriormente la sicurezza di chi opera e vive nel mondo della scuola. Ringraziamo la Regione Marche per il proficuo lavoro svolto mediante l'Ufficio Speciale per la Ricostruzione che ha intercettato le esigenze dei vari istituti anche mediante i progetti di monitoraggio di vulnerabilità sismica per i quali la Provincia ha investito oltre 230 mila euro".

 

Entrando nel dettaglio delle misure si evidenzia che nel Piano delle Opere Pubbliche della Provincia sono stanziati 6 milioni e 800 mila euro per la realizzazione della nuova sede dell'Istituto Scolastico Psicopedagogico "Trebbiani" di Ascoli Piceno e 450 mila euro per la manutenzione straordinaria degli istituti. Per quanto concerne gli interventi di adeguamento e miglioramento sismico le cifre analitiche sono le seguenti: 1 milione e 735 mila euro per l'Istituto d'Arte "Licini", 381 mila euro per l'Itis "Mazzocchi", 1 milione e 462 mila per la succursale Ipsia di Via Faleria, per il Liceo Classico "Stabili" 877 mila euro (fondi Ricostruzione Sisma) e 900 mila euro (fondi Miur), 590 mila euro per l'Istituto Tecnico Commerciale "Umberto I", 1 milione e 753 mila euro per l'Istituto Industriale "Fermi", 2 milioni e 718 mila euro per l'Istituto Agrario "Ulpiani", 361 mila euro per il Liceo Scientifico "Orsini", 2 milioni e 602 mila euro per l'Ipsia "Sacconi", 1 milione e 90 mila euro per la scuola regionale di formazione di Via Cagliari anche succursale Ipsia. Ed ancora per l'Ipsia "Guastaferro" di San Benedetto 1 milione e 423 mila euro (fondi Ricostruzione Sisma) e 750 mila euro (risorse Miur), 480 mila euro per l'Istituto Commerciale "Capriotti" di San Benedetto. Infine, completano la lista degli interventi, i 700 mila euro di fondi Miur assegnati per l'adeguamento sismico dell'Istituto "Fazzini" di Grottammare e i 420 mila euro (sempre fondi ministeriali) per la manutenzione straordinaria dell'Istituto Alberghiero "Buscemi" di San Benedetto del Tronto.

 


Sostieni Picusonline.it Effettua una donazione con PayPal

Picus On Line utilizza cookies per memorizzare informazioni sul tuo computer. Alcuni sono fondamentali per il funzionamento del nostro sito, altri ci aiutano a migliorare l'esperienza degli utenti. Utilizzando questo sito, acconsenti al posizionamento di questi cookies. Informazioni