Cronaca

Famiglia di quattro persone intossicata da monossido di carbonio trasferita al pronto soccorso del Mazzoni

26 Dicembre 2017

Le esalazioni si sono sviluppate da un braciere alimentato a carbone. Ora sono in terapia d'urgenza presso il Centro Iperbarico di Fano, unica struttura presente tra Marche, Umbria e Abruzzo.  

La redazione

26 Dicembre 2017 11:37

Ascoli - Nella notte del 26 dicembre, una famiglia di origine marocchina, padre, madre e due figli, sono giunti presso il Pronto Soccorso dell’Ospedale di Ascoli Piceno per un’intossicazione da monossido di carbonio, sviluppatosi dalle esalazioni di un braciere alimentato a carbone posto nell’abitazione.

Colti da malessere si sono recati al Pronto Soccorso, allarmati soprattutto dalle condizioni della figlia più giovane. Ricevute le prime cure, l’intera famiglia e stata trasferita al Centro Iperbarico  “Iperbarica Adriatica”, per sottoporsi a terapia d’urgenza, nell’unica struttura sanitaria in grado di effettuare terapia iperbarica, presente tra Marche, Umbria e Abruzzo. Dopo la seduta in camera iperbarica, le condizioni cliniche di tutta la famiglia, ma soprattutto della giovane, sono decisamente migliorate.

 

 


Sostieni Picusonline.it Effettua una donazione con PayPal

Picus On Line utilizza cookies per memorizzare informazioni sul tuo computer. Alcuni sono fondamentali per il funzionamento del nostro sito, altri ci aiutano a migliorare l'esperienza degli utenti. Utilizzando questo sito, acconsenti al posizionamento di questi cookies. Informazioni