Politica

Piersandra Dragoni è il nuovo assessore alla Cultura del Comune di Ascoli Piceno

12 Giugno 2018

L'on. Giorgia Latini vede nella Dragoni una continuità per i progetti portati avanti insieme nel passato. Antonini evidenzia questa scelta da parte della Lega come la volontà di essere un partito aperto.

Gaetano Amici

12 Giugno 2018 22:07

Ascoli - Passaggio di consegne in giunta comunale ad Ascoli Piceno. Il sindaco Guido Castelli ha accettato di buon grado la proposta della Lega di surrogare Piersandra Dragoni all'assessore alla Cultura e on. Giorgia Latini. “Non posso che ringraziare Giorgia Latini per l’esperienza portata avanti in questi 4 anni come assessore alla Cultura, - dice Castelli - per il brio che ha introdotto tramite alcune direttrici con cui Ascoli non si era mai misurata e per l’onestà intellettuale che l’ha indotta a cedere il suo ruolo”.

 “Una scelta ponderata in favore del bene comune”, spiega Roberto Maravalli, coordinatore comunale Lega Ascoli. “Piersandra è la persona esterna al partito che da sempre ha seguito le mie iniziative mostrando una visione culturale comune con i progetti che ho ideato - dice l’on. Giorgia Latini. - La cultura ha la funzione di migliorare la società e la base culturale condiziona il modo di pensare dei cittadini; per tale motivo ho ritenuto necessario lasciare questo incarico, dopo la mia nomina in Parlamento: questo settore ha bisogno di una persona che possa dedicarvi tutto il suo tempo. Il cammino fatto in questi anni mi ha fatto crescere e appassionare alla vivacità degli ascolani. Continuerò a seguire l’aspetto culturale a livello nazionale, dato che farò parte della Commissione “Cultura, Istruzione e Ricerca”, con l'importante potenzialità di creare un filo diretto tra Parlamento e il nostro Comune. A Roma, con i miei colleghi della Lega, ho già creato una sorta di rete volta a garantire al nostro territorio e alle Marche che tutte le nostre istanze, nei diversi settori, possano avere corsie facilitate” .

“Ringrazio Giorgia per la disponibilità mostrata, sempre attenta a qualsiasi impulso che sicuramente verrà riproposto in Parlamento” – ha sottolineato Andrea Antonini, consigliere comunale Lega. - Piersandra è ora l’elemento giusto capace di coniugare tradizione e modernità, una donna che si è sempre cibata di cultura con l’intelligenza giusta per saperla tramandare con innovazione. E' un passaggio importante per il nostro partito fatto di militanti che hanno fatto un passo indietro in questa occasione per dimostrare la voglia di essere aperti e moderni nei confronti della società picena”.

“In appena tre giorni – dice Piersandra Dragoni - ho vissuto un cambiamento epocale: sono stata completamente travolta da questa richiesta. Mi ha convinta mio marito, come sempre, vista la scelta che mi si è subito posta dopo aver accettato questo nuovo ruolo: lascerò l'Organo d'indirizzo della Fondazione Carisap per un evidente incompatibilità prevista dallo statuto. D'altro canto mi sarà utile l'importante esperienza maturata e vedo ulteriori possibilità di interazione tra questo mio nuovo incarico a servizio della città e la stessa Fondazione. Già da domani inizieremo con il Sindaco un lavoro di ricapitolazione delle attività assessorili fin qui svolte. Il tempo a disposizione (circa un anno) non è molto, ma il mio impegno sarà massimo. Sono una sprinter e quando il tempo a mia disposizione si fa esiguo, allora metto in campo tutte le mie energie. Un po' come quando dovevo dare gli esami all'università la maggior concentrazione nella preparazione arrivava a pochi giorni da traguardo.

“Che effetto fa ancora non riesco a quantificarlo: mi considero da sempre una giornalista. Ho iniziato la mia carriera lavorativa come giornalista presso il Resto del Carlino e Radio Ascoli, mi sono sempre occupata di politica, ho cercato di capirla, raccontarla e secondo coscienza anche valutarla. La mia vita è stata sempre fatta di scelte totali: ho lasciato il Carlino quando ho avuto l'incarico di Difensore Civico a difesa dei cittadini verso la Pubblica Amministrazione. Ora passare dall’altro lato è sicuramente un cambiamento fondamentale. Ho accettato tale incarico per il mio amore e la mia passione per Ascoli e proprio per questo mi sento di fare una promessa: ce la metterò tutta per portare a compimento tutte le iniziative già messe in campo e l’augurio è quello di poter creare ancora qualcosa di nuovo per la città. Un compito che sarà onore ma anche enorme responsabilità. Ringrazio la Lega e il Sindaco Castelli per questa opportunità. Ho detto fin dall'inizio che non avrei preso la tessera del partito e li ringrazio per aver compreso questo mio approccio”.


Sostieni Picusonline.it Effettua una donazione con PayPal

Picus On Line utilizza cookies per memorizzare informazioni sul tuo computer. Alcuni sono fondamentali per il funzionamento del nostro sito, altri ci aiutano a migliorare l'esperienza degli utenti. Utilizzando questo sito, acconsenti al posizionamento di questi cookies. Informazioni