Cronaca

Cna Ascoli con gioielli delle dame della Quintana e un cortometraggio per la ripresa turistica del Piceno nel post terremoto

01 Luglio 2018

'Sui binari del tempo' è il titolo del cortometraggio, realizzato – con il contributo dei settori Artistico e Comunicazione della Cna Picena – dagli studenti del corso Multimedia del liceo artistico Licini di Ascoli.

La redazione

01 Luglio 2018 10:14

Ascoli - Dame, gioielli e un cortometraggio per raccontare luoghi, persone, emozioni ed eccellenze del Piceno. Sta in questo mix di ingredienti l’azione che la Cna di Ascoli Piceno ha programmato per il consueto appuntamento dell’estate che vede i maestri orafi dell’Associazione lavorare per ornare le dame che sfilano nel corteo storico della Quintana di Ascoli. “Sui binari del tempo” è il titolo del cortometraggio, realizzato – con il contributo dei settori Artistico e Comunicazione della Cna Picena – dagli studenti del corso Multimedia del liceo artistico Licini di Ascoli.

Il cortometraggio è stato presentato in anteprima in Camera di Commercio con la presenza del presidente camerale, Gino Sabatini.

“Inoltre, grazie alla sinergia fra la Cna Picena e la Cna regionale delle Marche – spiega Barbara Tomassini, presidente regionale di Cna Artistico e tradizionale - il cortometraggio sarà utilizzato in tutta la Regione, e anche al di fuori di questa, per promuovere turismo e tipicità del Piceno. A cominciare dal circuito regionale di Cinefood, evento itinerante di promozione di arte, cultura, enogastronomia e cinematografia”.

“Il cortometraggio della Cna Picena – hanno aggiunto Francesca Petrini e Gabriele di Ferdinando, presidente regionale di Cna Agroalimentare e responsabile del settore turismo per l’Associazione - sarà proiettato anche in queste occasioni per favorire il recupero turistico di un territorio, come quello montano in particolare, fortemente penalizzato dagli eventi sismici”.


IL CONTESTO E I PRESUPPOSTI. “Da ben nove anni – è stato il commento di Massimo Massetti, presidente del Consiglio degli anziani della Quintana di Ascoli - la Cna di Ascoli Piceno segue, con la Quintana di Ascoli Piceno, la realizzazione dei gioielli che le dame dei sestieri in contesa portano in sfilata nel tradizionale corteo della prima domenica di agosto. Una sinergia che si arricchisce ogni anno di eventi e di spunti importanti per la promozione turistica del territorio”.

Fra le azioni di promozione di questo lavoro dei maestri orafi artigiani della Cna, studiate nel corso degli anni: presentazioni, mostre e anche eventi “di strada” come quello realizzato contestualizzando le opere di artigianato artistico nel Chiostro di San Francesco (Ascoli Piceno) in uno dei giorni in cui si svolge il mercatino della frutta e della verdura.


L’AZIONE PER IL 2018. Per questa nuova azione di contestualizzazione di arte e artigianato, la Cna Picena per il 2018 ha utilizzato come scenario predominante e set uno dei castelli della Quintana di Ascoli. Comuni, questo come altri, pesantemente colpiti dai danni diretti e indiretti causati dal terremoto. “Far lavorare gli studenti in contesti nuovi per loro e in contatto con professionisti – spiegano Paola Novelli, dirigente vicario del liceo artistico Licini e la prof Cinzia Vagnoni che ha curato il lavoro delle classi del corso Multimedia – è un elemento di formazione importantissima. Per questo l’ormai collaudata sinergia con la Cna di Ascoli è per noi una situazione estremamente significativa”.


UN SET FRA PASSATO E PRESENTE. L’azione Cna si svolge nel comune di Acquasanta Terme, quindi nel circondario montano del Piceno e nel capoluogo. “La mia duplice veste – aggiunge Elisa Ionni, assessore del Comune di Acquasanta Terme e protagonista del cortometraggio – mi inorgoglisce soprattutto nel rimarcare il fatto che in momenti tutt’altro che facili tutti, ognuno con le sue competenze, si è rimboccato le maniche per portare qualcosa di positivo a questo territorio e alla sua economia”.

Il set multimediale è stato realizzato con gli obiettivi: 1) promozione del territorio di Acquasanta Terme e, più in generale, della zona montana del Piceno (Monti della Laga e Monti Sibillini); 2) promozione delle attività di artigianato artistico e tipico del Piceno, con particolare riferimento ai maestri orafi della Cna; 3) promozione dell’evento Quintana coinvolgendo non solo il capoluogo ma anche i castelli del circondario; 4) promozione sia di nuove che di consolidate professionalità nel campo della Comunicazione, con l’azione in sinergia dei professionisti della Cna e degli studenti del Liceo artistico “Licini” di Ascoli Piceno.

“Arte, artigianato, cultura e promozione turistica – hanno ricordato Luigi Passaretti e Francesco Balloni, presidente territoriale e direttore generale della Cna Picena – sono gli elementi che in questi anni hanno guidato la Cna di Ascoli in questa azione sul territorio e per il territorio”.


LA STORIA RACCONTATA. L’idea di azione Cna è stata ambiziosa. Ovvero realizzare un cortometraggio che illustrasse, racconti ed emozioni riguardo la luoghi, persone e storie legati al Piceno, alla Quintana e al lavoro artigiano. Il filo conduttore del racconto è la storia – in presa diretta e con opportuni flashback – della Castellana, ovvero della donna che ogni anno impersona colei che era la dama di quel castello del XV secolo. La sua storia partirà da quello che è nella vita reale di oggi, per passare al suo impegno per il suo territorio natio, fino all’evento rievocativo al quale partecipa e per il quale si prepara, gestendo lavoro, vita di donna moderna e “cacciatrice” di storia, emozioni e costumi del passato.


L’AZIONE, IL SET E I LUOGHI. 1) Luoghi storici e della cultura del territorio; 2) Luoghi della vita lavorativa e quotidiana della protagonista; 3) Luoghi “Quintanari” per la preparazione dell’evento che è anche aggregazione di professionalità e di persone; 4) Luoghi di attività e di promozione del territorio (Acquasanta Terme, Ascoli Piceno e Zona montana Sibillini-Laga)); 5) Botteghe artigiane ori, ceramica, rame, legno, abbigliamento.


E PER GLI ORI DELLE DAME LA CNA… RADDOPPIA. Consolidata la sinergia, ormai sperimentata da anni, tra orafi della Cna Picena, Quintana e Comune di Ascoli Piceno, per il 2018 i maestri orafi del Piceno (ma anche di altre zone, sempre grazie al circuito di Cna Artistico) sono già al lavoro con i sestieri per l’abbinamento gioiello-dama. Quest’anno, oltre al tradizionale appuntamento del corteo storico della prima domenica di agosto, ci saranno anche le dame dell’edizione serale di luglio “impreziosite” dagli ori dei maestri Cna.


LA SQUADRA

  • Cna territoriale di Ascoli Piceno, settori Comunicazione e Artistico

  • Cna regionale delle Marche, settore Artistico e tradizionale

  • Comune di Acquasanta Terme

  • Quintana di Ascoli Piceno

  • Liceo artistico Licini di Ascoli, corso Multimedia


I GIOIELLI

Per l’edizione 2018 della Quintana di Ascoli, la Cna Picena si avvale, per la realizzazione dei gioielli per le dame, del lavoro dei maestri artigiani:

  • Giuseppe Coccia

  • Pietro Angelini

  • Donatella Fogante

  • Marilina Gasparrini

  • Davide de Iulis



Sostieni Picusonline.it Effettua una donazione con PayPal

Picus On Line utilizza cookies per memorizzare informazioni sul tuo computer. Alcuni sono fondamentali per il funzionamento del nostro sito, altri ci aiutano a migliorare l'esperienza degli utenti. Utilizzando questo sito, acconsenti al posizionamento di questi cookies. Informazioni