Cronaca

Presentato il progetto 'Restauri e devozione'

22 Settembre 2018

Realizzato da UNICAM insieme alla Fondazione Cassa di Risparmio di Ascoli Piceno nell’ambito del Masterplan terremoto.   

La redazione

22 Settembre 2018 12:21

Ascoli - È stato presentato presso la Bottega del Terzo Settore ad Ascoli Piceno il Progetto “Restauri e devozione” dell’Università di Camerino, realizzato insieme alla Fondazione Cassa di Risparmio di Ascoli Piceno nell’ambito del Masterplan Terremoto.


L’intervento mira a essere un modello replicabile in grado di creare un nuovo e appassionante dialogo tra passato e presente, dando voce alle antiche testimonianze artistiche del territorio piceno, che rappresentano le radici e l’identità delle sue comunità montane. Ciò verrà realizzato attraverso il restauro di opere artistiche devozionali locali con modalità innovative, applicando nuove tecnologie sia scientifico-diagnostiche, che multimediali e digitali. Luoghi e opere d’arte legati alla più profonda devozione di chi ha abitato le nostre terre e feriti dagli eventi sismici: dare loro voce rappresenta anche un dovere sociale per preservare il patrimonio intangibile estremamente labile.


L’obiettivo è costruire un ponte tra generazioni ancorato su semplici ma preziosi oggetti artistici devozionali e linguaggi informatici, così da riscoprire e tramandare contenuti storici, artistici e culturali, raccontati da esperti nel settore e attraverso la collaborazione della Rete Ecomuseale dei Sibillini. Il progetto si concentra su 7 comuni del territorio piceno attraverso il restauro e il recupero di oggetti di valenza storico-artistica, ma soprattutto di forte valore affettivo e devozionale. L’intento è fortemente partecipativo e vuole coinvolgere la popolazione locale, come anche i turisti, guidandoli in un viaggio che li porterà indietro nel tempo: per riscoprire le antiche tradizioni dei luoghi scelti, per conoscere oggetti d’arte dimenticati e feriti dal terremoto, svelare i loro segreti attraverso la diagnostica scientifica e infine per appassionarli al loro restauro documentandone ogni fase con video didattici.


Alla conferenza sono intervenuti il presidente della Fondazione Carisap Angelo Davide Galeati, la referente del progetto Prof.ssa Graziella Roselli e gli esecutori di progetto Giuseppe Di Girolami di Unicam, Stefano Papetti direttore dei Musei Civici di Ascoli Piceno, Stefano Treggiari della Rete Ecomuseale dei Sibillini, Sonia Stipa di Studio Dueesse, Massimo Ceroni docente di restauro, Michele Picciolo docente di storia dell’arte, Marco Corradi della FAS e Michele Aureli di ADIP Conservazione e Restauro opere d'arte.


Sostieni Picusonline.it Effettua una donazione con PayPal

Picus On Line utilizza cookies per memorizzare informazioni sul tuo computer. Alcuni sono fondamentali per il funzionamento del nostro sito, altri ci aiutano a migliorare l'esperienza degli utenti. Utilizzando questo sito, acconsenti al posizionamento di questi cookies. Informazioni