Eventi

Ascoli Piceno al centro del design con 'Saad Unicam Design Experience' dal 24 al 29 settembre

23 Settembre 2018

L’edizione 2018 avrà come tema 'Il futuro presente. Il presente futuro. Il design tra immaginazione e innovazione – utopie, metodi, ricerche, progetti' e il protagonista di quest’anno sarà il designer Fabio Lenci. Camera di Commercio e Comune di Ascoli Piceno tra gli sponsor. la partecipazione di 6 università di 4 differenti paesi (Messico, Israele, Grecia, Italia) e il coinvolgimento di più di 100 tra ricercatori, designer, imprenditori, studiosi. 

Gaetano Amici

23 Settembre 2018 19:36

Ascoli - 100 ricercatori in città che saranno impegnati ad animare, a progettare, a contaminarsi e a contaminarci con idee, immagini, prototipi. Tutto questo è Saad Unicam Design Experience, una manifestazione internazionale dedicata al design, curata e organizzata dalla scuola di ateneo di architettura e design dell’università di camerino, con la collaborazione del Comune e della Camera di Commercio di Ascoli Piceno e il patrocinio di Sid-Società italiana di Design, Adi Mam -associazione per il disegno industriale delegazione Marche Abruzzo e Molise, Confindustria centro adriatico Ascoli Piceno e Fermo, che si terrà dal 24 al 29 settembre 2018 ad Ascoli Piceno e che vedrà la partecipazione di 6 università di 4 differenti paesi (Messico, Israele, Grecia, Italia) e il coinvolgimento di più di 100 tra ricercatori, designer, imprenditori, studiosi.

L’edizione 2018 avrà come tema “Il futuro presente. Il presente futuro. Il design tra immaginazione e innovazione – utopie, metodi, ricerche, progetti” e il protagonista di quest’anno sarà il designer Fabio Lenci. La manifestazione, che ha l’obiettivo principale di sviluppare visioni progettuali per un futuro più sostenibile, inclusivo e sicuro, prevede: una conferenza di apertura (24 settembre), un workshop di ricerca progettuale condotto da 8 team costituiti da ricercatori e designer (24-28 settembre), una presentazione dei progetti nell’ambito della Notte Europea dei Ricercatori (28 settembre) e un convegno finale (29 settembre).


Un format innovativo per una manifestazione internazionale, scientifica e culturale


Ogni anno la Scuola di Architettura e Design dell’università di Camerino, con sede ad Ascoli Piceno, organizzerà la Design Experience Week, una settimana dedicata al design, con l’obiettivo di approfondire una tematica di ampio respiro e di sviluppare visioni progettuali intorno ad essa, attraverso il coinvolgimento di ricercatori e designer di differenti università italiane e straniere, soggetti istituzionali e imprese del territorio, studiosi di fama internazionale.

Ogni edizione della Design Experience Week sarà dedicata ad un protagonista con una consolidata esperienza nel suo lavoro, che si è distinto per la sua attività professionale nei diversi ambiti della cultura del progetto e dei processi di innovazione. L’esperienza e l’attività professionale e culturale del protagonista di ogni edizione sarà l’ispirazione per la tematica e il processo di sviluppo progettuale collettivo che verrà attivato.
La manifestazione inoltre si svolgerà nel centro della città di Ascoli Piceno, in luoghi accessibili a tutti, attraverso un workshop progettuale intensivo, che consentirà di divulgare i risultati della ricerca di design, condotta dalle differenti Università coinvolte, ad un pubblico ampio e non solo agli addetti ai lavori.
La Design Experience Week sarà un appuntamento scientifico e culturale annuale durante il quale si susseguiranno momenti di confronto e approfondimento per condividere e ibridare idee, strategie e metodi, design workshop per ideare e sviluppare progetti di prodotti e servizi innovativi, conferenze, convegni, eventi conviviali.


Sono estremamente orgoglioso del lavoro fatto dalla Scuola di Architettura e Design di Unicam – ha sottolineato il Rettore Unicam prof. Claudio Pettinariche ha portato all’organizzazione di questa importante manifestazione internazionale, ma con interessanti ricadute nel territorio.
Da tempo Unicam ha infatti avviato una serie di iniziative riguardanti la terza missione, e la Design Experience Week ne sposa in pieno lo spirito: eventi che siano fruibili da un pubblico sempre più ampio, in cui chiunque, e non solo gli addetti ai lavori, possa godere della bellezza della cultura, del design, dell’innovazione, dietro alla quale si cela un enorme lavoro di esperti, docenti, ricercatori, professionisti. Non a caso poi, un momento clou della settimana è rappresentato dalla presentazione finale del workshop di ricerca progettuale, che si terrà in occasione della Notte europea dei
ricercatori, alla quale Unicam aderisce fin dalla prima edizione. Quest’anno, con eventi sia nella sede di Camerino che in quella di Ascoli Piceno, Unicam vuole sottolineare ancora di più l’importanza delle attività di ricerca che vengono effettuate nell’Ateneo ed il fondamentale lavoro svolto dai ricercatori
”.
Sono entusiasta di questa iniziativa – ha aggiunto il Presidente della Camera di Commercio, Gino Sabatini -, per almeno tre ragioni in particolare. La prima è che il design è l’immagine più positiva di un’Italia intelligente, colta, innovativa: si tratta di valori che fanno diventare le produzioni italiane le più amate nel mondo. E le contaminazioni che potranno nascere e svilupparsi attraverso la “Design Experience” renderanno ancora più solide le radici del made in Italy.
La seconda ragione è che i temi al centro della settimana sono quelli della sostenibilità, dell’inclusione e della sicurezza, che hanno certamente una valenza globale, ma mai come in questo momento sono tutti legati indissolubilmente alle Marche e, in particolare, a quella larghissima parte del territorio che prova a rinascere dal terremoto del 2016. Infine, ci sono Ascoli Piceno e l’Università di Camerino al centro di questa iniziativa: se il design è anche utopia, oggi festeggiamo anche una realtà fatta di istituzioni pubbliche e private che lavorano insieme e con successo”
.


E Massimiliano Bachetti, presidente dei Giovani imprenditori di Confindustria, ha sottolineato l'importanza della Scuola di Archietttura di Ascoli Piceno. Con la sua formazione culturale ci sono ascolani che si sono fatti strada nel mondo e ora dagli Stati Uniti, nei prossimi mesi, un importante studio di Architettura e Design impianterà una propria succursale nelle Marche e questo nostro conterraneo ne sarà il responsabile. Sul nome Bachetti si trincera dietro il riserbo, ma appena possibile lo annuncerà.


Design Experience Week 2018


La Design Experience Week 2018 sarà dedicata al tema “IL FUTURO PRESENTE. IL PRESENTE FUTURO” ovvero all’approfondimento e allo sviluppo di visioni ed idee progettuali per il futuro, attraverso la partecipazione e il coinvolgimento attivo di ricercatori, designer, imprenditori, istituzioni, studiosi italiani e stranieri. Il tema è stato definito con il designer Fabio Lenci, che sarà il protagonista della manifestazione.

Il programma si articolerà intorno a 4 principali attività/eventi: una conferenza di apertura della manifestazione per condividere e discutere il tema, i metodi, il programma, i contenuti, l’attività e i progetti del protagonista dell’edizione 2018; un workshop intensivo di ricerca progettuale condotto da 8 team di ricercatori e designer di differenti paesi, guidati e ispirati da Fabio Lenci come team leader; una presentazione delle visioni e dei progetti per il futuro, sviluppati dai team durante il workshop, che si terrà nell’ambito della Notte Europea dei Ricercatori, una notte dedicata in tutta Europa alla divulgazione e disseminazione verso il grande pubblico dei risultati della ricerca scientifica; e, per concludere, un convegno finale sul tema della manifestazione, moderato dallo storico e critico del design, Vanni Pasca, che vedrà, come relatori e testimoni delle proprie visioni del futuro, due imprenditori e due studiosi di scienze umane e che si concluderà con la consegna di riconoscimenti al designer protagonista Fabio Lenci e agli 8 team di ricercatori e designer che hanno partecipato al workshop.

La manifestazione prevede a sua conclusione un tour guidato del centro storico della città di Ascoli Piceno per tutti gli ospiti stranieri e per chi avrà il piacere di unirsi a loro.
La Design Experience Week 2018 si svolgerà nel centro storico di Ascoli Piceno, in 4 differenti location, sempre accessibili a chiunque voglia partecipare, intervenire, ascoltare, curiosare.
La Design Experience Week non è solo un evento, ma è un processo culturale e progettuale aperto e collettivo, una manifestazione esperienziale, guidata dal design, in cui scambiare idee, competenze, progetti ed esperienze, appunto, con una visione ed un obiettivo comune: un futuro più sostenibile, sicuro ed inclusivo.



IL TEMA DELLA DESIGN EXPERIENCE WEEK 2018


Il tema della Design Experience Week 2018 è “IL FUTURO PRESENTE. IL PRESENTE FUTURO. il design tra immaginazione e innovazione: utopie, metodi, ricerche, progetti”.
Il tema è stato scelto insieme al designer Fabio Lenci e in relazione ad alcune sue caratteristiche personali e professionali e alla luce dei molteplici interrogativi che emergono dai principali trend evolutivi e di cambiamento a livello mondiale: crescita della popolazione, rivoluzione tecnologica 4.0, invecchiamento della popolazione, spostamento dell’asse geo-politico ed economico da ovest ad est; radicali cambiamenti necessari per la sostenibilità ambientale ed energetica e per l’equità sociale; sicurezza personale e collettiva di fronte alle emergenze sociali, alle calamità naturali e alle problematiche della società dell’informazione; la crescente digitalizzazione; l’aumento di confitti dovuti alle differenze etniche, religiose, sociali, economiche, di genere nel mondo globalizzato e la conseguente necessità di inclusività e valorizzazione delle differenze; ecc.

Il mondo e il futuro si fa sempre più complesso. Quali sono gli scenari di vita che ci aspettano? In che habitat sociale e culturale vivremo nel prossimo futuro? Come possiamo contribuire con il design a prefigurare questi scenari? Come possiamo contribuire a progettare il cambiamento e orientarlo verso la costruzione di un futuro più sostenibile, sicuro ed inclusivo? Quali visioni e proposte progettuali di prodotti, oggetti, ambienti, sistemi, dispositivi, paesaggi, luoghi, servizi possono contribuire a questa costruzione di un futuro, anche molto diverso dal presente, ma che non si dimentichi della storia dell’umanità e delle differenti radici culturali?
Certamente in questo inizio millennio una forte attenzione ad una progettazione più etica e responsabile è un fattore ormai imprescindibile. Il cambiamento per il futuro ha bisogno di progetto e il design può dare un importante contributo.

Un tema quindi che ci fa interrogare e guardare oltre, ma contemporaneamente richiede ricerca e soluzioni innovative, in alcuni casi radicalmente nuove. Un tema che coniuga passato, presente e futuro e richiede azioni progettuali visionarie ma consapevoli e capaci di effetti benefici derivanti dalla sinergia tra ricerca scientifica, innovazione tecnologica e applicazione industriale


Il protagonista della Design Experience Week 2018


Il designer protagonista dell’edizione 2018 della Design Experience Week sarà Fabio Lenci. Il suo ruolo sarà quello di ispirare e guidare la manifestazione e di trasferire, come Team Leader, la sua esperienza, competenze e metodo di lavoro ai ricercatori e giovani designer, italiani e stranieri, che parteciperanno al processo di ricerca progettuale.
Fabio Lenci è nato il 1 luglio del 1935 a Roma dove svolge la sua attività professionale e dove ha sede la sua società di progettazione. Dal 1963 a tutt’oggi ha firmato circa 700 prodotti industriali seriali in diversi settori di mercato, dall’arredamento alla nautica, dall’aeronautica leggera al trasporto urbano elettrico con brevetti per la ricerca e l’innovazione. Nella sua ampia attività professionale ha collaborato con molte realtà imprenditoriali italiane, tra cui diverse aziende marchigiane. Ha ottenuto, infatti, particolari successi per i suoi progetti innovativi nel settore bagno, introducendo, come cofondatore della TEUCO, lo sviluppo di nuove tipologie di prodotti e l’utilizzo di materiali innovativi. È stato docente di Product Design all’Università La Sapienza di Roma, allo IED e al Quasar e collabora con diverse istituzioni universitarie e centri di ricerca. Alcuni suoi progetti sono stati esposti in mostre di importanti musei internazionali, dal Museum of Modern Art di New York ai musei di Philadelphia, Pechino e Monaco di Baviera.
Alla fine degli anni ‘70, con un trimarano da lui progettato e costruito, assieme alla moglie Birgitta e amici, naviga per più di un anno tra Mediterraneo e Atlantico e al ritorno insieme alle foglie Maela e Juna costituisce, prima lo Studio Lenci e poi la Lenci Design Srl che attualmente è diventata una struttura articolata con designers, ingegneri, architetti e grafici, affiancata da un laboratorio di prototipazione industriale e modellismo, che spazia dal design industriale al settore della motonautica, dell’aeronautica e del trasporto leggero fino all’interesse per la ricerca e la
sperimentazione e realizzazione di veicoli elettrici urbani.


L’ultimo progetto, in corso di sviluppo prototipale, è un velivolo anfibio ultraleggero, denominato FL08 ora in fase finale di collaudi del secondo prototipo.
Ha ottenuto prestigiosi riconoscimenti per i suoi progetti e per la sua attività professionale, tra cui uno dei più prestigiosi è il Premio ADI Compasso d’Oro alla carriera nel 2016.
Fabio Lenci è un attivatore di “visioni concrete”, un curioso ricercatore di soluzioni innovative per il futuro, uno sperimentatore appassionato di interdisciplinarità e tecnologia e, pertanto, un personaggio capace di stimolare visioni progettuali e processi d’innovazione per un futuro più sostenibile, sicuro ed inclusivo.


Sostieni Picusonline.it Effettua una donazione con PayPal

Picus On Line utilizza cookies per memorizzare informazioni sul tuo computer. Alcuni sono fondamentali per il funzionamento del nostro sito, altri ci aiutano a migliorare l'esperienza degli utenti. Utilizzando questo sito, acconsenti al posizionamento di questi cookies. Informazioni