Salute

Area Vasta 5: Gli utenti del Piceno avranno un servizio di grande qualità con il potenziamento della Radiologia interventistica

16 Dicembre 2018

Il dr. Fabio D'Emidio e il dr. Mario Pagano insieme a due paramaedici ne saranno il cuore. Entro marzo sarà funzionante un angiografo di ultima generazione. Il direttore generale Cesare Milani annuncia anche una collaborazione per le urgenze di un certo tipo con il dr. Salvatore Alborino primario della struttura complessa di Radiologia Interventistica di Macerata. Ad Ascoli si opererà con urgenze programmate dalle 24 alle 72 ore.

Gaetano Amici

16 Dicembre 2018 19:18

Ascoli - Ecco, ci piace parlare di sanità quando ci sono fatti concreti e soprattutto con un'ottima notizia, un regalo di Natale: prende il via l'unità semplice dipartimentale di Radiologia interventistica.

Il dr. Fabio D'Emidio e il dr. Mario Pagano insieme a due paramaedici ne saranno il cuore. Il direttore generale Cesare Milani annuncia anche una collaborazione per le urgenze di un certo tipo con il dr. Salvatore Alborino che è primario di se stesso alla struttura complessa di Radiologia Interventistica di Macerata. Il direttore del dipartimento Carlo Marinucci ha sempre puntato su questa branca e si priva volentieri di due collaboratori (intanto viene assunta una dottoressa per compensare la Radiologia, ndr)): di fatto il dipartimento assume un ulteriore rilievo nel servizio agli utenti. Già ora con oltre 1000 procedure interventistiche di cui circa 1/3 di tipo vascolare 
effettuate nel 2018 molti pazienti arrivano da fuori regione. Con il potenziamento del servizio è prevedibile che la quantità di risorse economiche che andranno a rimpinguare la quota di mobilità attiva che già l'Area Vasta 5 raccoglie con primati in ambito marchigiano.


La dr. Diana Sansoni, direttore sanitario del Mazzoni preannuncia intanto la costituzione di chirurgia vascolare, ma spiega anche che la Radiologia interventistica potrà assicurare per determinati interventi le urgenze a 24 o 72 ore.

Di che si parla? Se ad un paziente venisse diagnosticato un aneurisma all'aorta addominale senza rischio di rottura (fissurazione) immediata, questo tipo d'intervento potrà essere programmato in urgenza (24 o 72 ore).

E' dunque importante comprendere che l'Area Vasta 5 conquista  per i suoi utenti una servizio di enorme importanza. Non partiranno più ambulanze con paziente e medico a bordo alla volta del Torrette di Ancona per risolvere emorragie ad esempio dell'arteria splenica (distretto della Milza).

La Radiologia Interventistica è fra i settori in maggiore evoluzione ed espansione della Medicina, grazie allo sviluppo delle varie tecniche di Imaging (Raggi X, Ecografia, TAC e Risonanza Magnetica) indispensabili per la guida e la navigazione dello strumentario medico dedicato (in genere piccoli cateteri con fili guida o aghi) all’interno dei vasi sanguigni o degli organi per raggiungere direttamente il sito terapeutico. Tali procedure si pongono in vari casi come prima scelta nel trattamento di numerose patologie (es. patologia stenosante delle arterie, trattamenti endovascolari degli aneurismi, drenaggi di raccolte-ascessi dei vari distretti corporei, trattamento del varicocele, terapia delle patologie degenerative-fratturative della colonna vertebrale, biopsie ed agoaspirati per effettuare tipizzazione di lesioni neoformate).

Il vantaggio primario delle procedure di radiologia interventistica è costituito dalla minore invasività rispetto agli interventi chirurgici tradizionali, che si traduce in maggiore tollerabilità, riduzione della ospedalizzazione e più precoce ritorno alla normale attività. Vantaggi anche economico-gestionali, ad esempio nel trattamento endovascolare dei pazienti diabetici portatori di patologie occlusive dei piccoli vasi del piede, responsabili di ulcerazioni fino alla gangrena ed all’amputazione. Un ulteriore ruolo importante della Radiologia Interventistica è quello della possibilità di poter bloccare sanguinamenti arteriosi nei vari distretti corporei (embolizzazione) secondari ad eventi traumatici o altre patologie. L’AV 5 ha istituito una SSD di Radiologia Interventistica nell’abito del Dipartimento dei Servizi ed inserita in un Dipartimento Funzionale ASUR.

Questa struttura, funzionalmente autonoma, dà la possibilità a medici radiologi con specifiche competenze acquisite nel corso di numerosi anni di attività sia durante la formazione post-laurea che nella attività clinica ospedaliera quotidiana, di dedicarsi in maniera pressochè completa a tale attività e pertanto consentirà di accrescere la risposta diagnostico-terapeutica per pazienti con patologie vascolari ed extravascolari. Il prossimo rifacimento della sezione di Radiologia Interventistica sita nei locali adiacenti alla U.O.C. di Radiologia, con requisiti configuranti sala operatoria consentirà di eseguire procedure anche a maggiore complessità in sedazione-anestesia; l’acquisizione inoltre a breve di una nuova apparecchiatura radiologica (angiografo di ultima generazione) dotata di ecografo integrato, tecnologia rotazionale e possibilità di effettuare ricostruzioni volumetriche 3D simil-TAC, permetterà agli operatori di lavorare in condizioni di sicurezza adeguate ai migliori standard di riferimento internazionali ed all’utenza di poter usufruire di un servizio di alta efficienza in un contesto organizzato.



PDTA PATOLOGIA VASCOLARE AV5
Radiologia interventistica Medicina Vascolare Chirurgia Vascolare


OBIETTIVO

Creare un percorso assistenziale in AV5 per il paziente affetto da patologia vascolare

che comprenda la diagnostica, la presa in carico medica, l’utilizzo della radiologia interventistica e la chirurgia vascolare finalizzato al miglioramento degli esiti e delle complicanze legati alla patologia.

Allo stato attuale il percorso terapeutico riguarda il paziente in elezione e in urgenza differibile fino a 72 ore.

In fasi successive prevedibile l’attivazione del percorso d’urgenza nell’ambito del Dipartimento inter AV.


STRATEGIE

Creazione di un TEAM di specialisti per la presa in carico dei pazienti con patologia vascolare in elezione o in urgenza differibile fino a 72 ore.

In un secondo momento, con la creazione del Dipartimento interareavasta, sarà affrontata la possibilità di risposta all’urgenza di primo livello.

Nel percorso viene ben definita l’attività di un Team di specialisti che reclutino il paziente precocemente, lo valutino e scelgano il percorso terapeutico e riabilitativo ottimale, per la prevenzione delle complicanze e la riduzione degli effetti invalidanti della patologia (es amputazioni)

Le specifiche competenze specialistiche in campo sono individuate nelle Unità Operative di :

  1. Radiologia interventistica

  2. Medicina vascolare

  3. Chirurgia vascolare


  1. U.O.S.D. RADIOLOGIA INTERVENTISTICA


Personale dedicato:

Il 17/12/2018 vengono distaccati dall’UO di Radiologia Clinica due radiologi esperti attualmente incardinati nella turnazione h 24 dell’Unità Operativa:

  • Il Dott. Fabio D’Emidio, Responsabile della Struttura semplice Dipartimentale di Radiologia Interventistica di AV5;

  • Il Dott. Paolo Pagano Dirigente Medico Radiologo

Eccezionalmente i radiologi potranno effettuare, se necessario, turni di guardia notturna e festiva per l’UOC di Radiologia Clinica.

Ogni procedura sarà effettuata con:

2 infermieri in sala scelti fra gli infermieri esperti in dotazione alla Radiologia Clinica,

1 tecnico di Radiologia in dotazione alla Radiologia Clinica

1 ASS/OSS in dotazione alla Radiologia Clinica

A tale scopo sarà attribuito:

  • un infermiere ad integrazione del pool attuale di 5 infermieri esperti per le varie attività dell’UOC.

  • un ASS, in precedenza temporaneamente nel servizio

  • entro 6 mesi un tecnico di radiologia ad integrazione del gruppo già attivo.

Collaborazioni:

Fino all’attivazione del Dipartimento Inter areavasta ASUR di Radiologia Interventistica e fino alla definizione della collaborazione con l’UOC dell’AV3 di Macerata (presumibilmente nel 2019), sarà attiva una convenzione attualmente in atto con la Radiologia interventistica di AOUR di Ancona, il consulente effettua 2 accessi al mese per le prestazioni di maggiore impegno.

La DMO sta coordinando un tavolo tecnico per l’organizzazione dell’attività in collaborazione con l’UOC di Radiologia Interventistica di Macerata (Dott. Alborino), in attesa della formalizzazione del Dipartimento inter Area Vasta di Radiologia Interventistica, anche per la risposta in emergenza/urgenza.

Attrezzature

I radiologi interventisti utilizzano per le procedure specifiche l’angiografo nella sala di angiografia al piano terra dell’Ospedale Mazzoni saltuariamente utilizzata dai cardiologi in caso di rottura dell’apparecchio dedicato alla coronarografia.

Nei primi mesi del 2019 sarà sostituito l’angiografo con una nuova macchina.

Possibilità di utilizzo concordato per esami dedicati dell’Ecografo, dell’Ecodoppler, della TAC e RM.

Attività

Attività ambulatoriale, saranno effettuate:

  • 1 seduta settimanale in ambulatorio di patologia vascolare per ecodoppler per esterni e per consulenze interne, ad integrazione delle sedute ambulatoriali mediche e chirurgiche.

Accesso all’ambulatorio per esterni: liste a CUP prenotazione con richiesta del MMG/PLS o

specialista SSN per approfondimento diagnostico e presa in carico. Refertazione a sistema

(Cure Primarie e RIS Exprivia) Consulenza richiesta da PS e dalle UU.OO. Ospedaliere –

Ospedale di Ascoli Piceno su Acuzie.

  • 2 sedute al mese di ambulatorio specifico di Radiologia Interventistica.

L’accesso all’ambulatorio avviene su richiesta dello specialista che ritiene che il paziente necessiti di intervento di radiologia interventistica. La prenotazione della visita è effettuata su richiesta dello specialista tramite la Coordinatrice infermieristica con inserimento da parte della segreteria della Radiologia.

Durante la visita (programma utilizzato cure primarie e RIS di EXPRIVIA) viene attribuito al paziente il codice di priorità e viene immesso nella lista di attesa-prenotazione della procedura.

Ad Aprile 2019 si valuterà la necessità di rimodulazione con eventuale aumento dell’attività dedicata.

  • 1 seduta settimanale di Angio TAC su agende invianti interne o consulenza ospedaliera sedute (TC utilizzate per esami finalizzati a procedure di radiologia interventistica e-o per follow-up).

  • 1 seduta settimanale di ecografia (agende invianti interne/consulenza)

n 1/2 sedute programmate mensili di Risonanza Magnetica per effettuare esami angio-RM e di altri distretti corporei preliminari e-o per follow-up a procedure di radiologia interventistica (es. RM rachide propedeutica a stabilizzazione vertebrale percutanea; studio del piede diabetico con bobina dedicata presente in nuova apparecchiatura disponibile dal marzo 2019, anche per eventuali studi clinici in collaborazione con futura UOSD medicina vascolare);


Procedure di Radiologia Interventistica

  • Sedute programmate e per urgenza differibile a 72 ore

Saranno effettuati interventi di Radiologia Interventistica Vascolare (tutti i distretti tranne cuore e cervello) ed interventi di Radiologia Interventistica Extravascolare tutti i distretti.

Verranno effettuate 5 sedute la settimana in orario 8 – 14 ( con eventuali sforamenti)

2 volte al mese la seduta prevede la presenza di un anestesista per sedazione (attrezzatura e carrello di emergenza già presente in sala e gestito dalla Coordinatrice infermieristica della radiologia Clinica Sig.ra Iannini)

Equipe minima

1 medico (di norma e nelle pratiche di maggiore impegno 2 medici, Assistenza anestesiologia per sedazione nelle sedute dedicate)

2 infermieri

1 tecnico di radiologia

1 ASS/OSS

Le procedure di radiologia interventistica vengono registrate nel Registro di sala e riportate nella cartelle clinica per i pazienti ricoverati.


Reclutamento

L’immissione dei pazienti in lista di attesa per le procedure di radiologia interventistica avviene sempre da ambulatorio specifico di radiologia interventistica o per consulenza richiesta da reparti ospedalieri. Le regole di composizione della lista di attesa e della lista delle procedure da effettuare nella seduta sono contenute nella procedura del ricovero /intervento programmato della DMO revisione 2018 (consultabile fra le procedure della DMO a Sn nella pagina di apertura intranet aziendale)


Procedure ambulatoriali (il paziente non necessità di osservazione superiore a tre ore dopo la procedura)

Le procedure effettuate in regime ambulatoriale sono in numero limitato e sono principalmente

  • Scialografia,

  • Dacriocistografia,

  • Valutazione di prestazione da parte dell’Urologo,

  • Cambio catetere nei pazienti portatori di nefrostomie,

  • Esami ecografici per agoaspirato dei vari distretti corporei ad eccezione della mammella


Procedure in DS

Ricovero in DS con il codice 9800

Fase preliminare alla procedura gestita dal Coordinatore infermieristico della radiologia in collaborazione con il Coordinatore infermieristico del DS.


Procedure in pazienti degenti in ricovero ordinario

I ricoveri ordinari dei pazienti trattati vengono effettuati:

  • Nell’U.O.C. di appartenenza in caso si sia manifestata la necessità di procedura in

urgenza differibile in paziente già ricoverato.

  • Nell’U.O.C. Nefrologia per i pazienti presi in carico dalla Nefrologia (pazienti

nefropatici sotto 30 di filtrato glomerulare stadi 4 – 5: emodializzati, peritoneo-dializzati e trapiantati)

  • Nell’U.O.C. Chirurgia Generale, posti letto per Chirurgia Vascolare, cod 0900,

  • operati per interventi di chirurgia vascolare maggiore elettiva (Aneurismi aorta addominale sotto renale, stenosi carotidee, BY Pass femoro poplitei in collaborazione con il consulente Chirurgo vascolare AOOR Ancona),

  • operati di amputazione di coscia

  • operati per le amputazioni distali (piede)


  • Nell’U.O.C. Medicina Interna, posti letto di Medicina Vascolare, cod 2600, tutti i pazienti non ricompresi nei paragrafi precedenti e che necessitino di approfondimento diagnostico o ricovero per procedure di Radiologia Interventistica.


2.Sezione Medicina Vascolare


Viene istituita una Sezione Autonoma di Medicina vascolare, nell’ambito del Dipartimento Medico, localizzata nell’SO di Ascoli Piceno.

Il Responsabile della Medicina Vascolare coordina il Team di patologia vascolare con Radiologi interventisti e Chirurghi vascolari per la valutazione congiunta del percorso del paziente con patologia vascolare. E’ coadiuvato da un’infermiera competente e gestisce i ricoveri di pazienti dell’ AV5, con prevalenza di patologia arteriosa e venosa nella UOC di Medicina interna, effettua attività di consulenza e presa in carico di pazienti ricoverati in altre unità operative con comorbilità vascolare.

E’ prevista

  • 1 seduta ambulatoriale settimanale di diagnostica vascolare specifica che comprende anche prestazioni ecografiche e di ecodoppler avanzate (dopo aprile 2019 sarà valutata la possibilità di una seconda seduta) SO Ascoli Piceno

  • Collaborazione ambulatorio per gestione di ulcere vascolari SO di Ascoli Piceno

  • Sedute ambulatoriali condivise per terapia del dolore e riabilitazione pazienti con patologia vascolare (in collaborazione con la SOD di terapia del dolore) Ascoli Piceno e San benedetto del Tronto.


Il Medico Responsabile della Medicina Vascolare contribuisce alla gestione dei ricoveri in medicina interna sostenendo, alla necessità e compatibilmente con l’attività specifica, anche guardie di Unità Operativa.


I posti letto di Medicina vascolare

Sono individuati nelle fasi iniziali 4 PL nell’ambito dell’UOC di Medicina Interna.

I ricoveri vengono effettuati con codice 2600 Medicina Interna.


3.U.O.S. Chirurgia Vascolare

L’UOS Chirurgia Vascolare è una Unità Operativa Semplice della UOC Chirurgia Generale. Il Medico responsabile Dott. Giorgio De Santis effettua

  • 2 sedute ambulatoriali per patologia vascolare ed ecodoppler per pazienti Esterni prenotabili a CUP in cui seleziona/recluta anche i pazienti da indirizzare alla Radiologia interventistica

  • Consulenze di Chirurgia Vascolare per le UOC ospedaliere e per il PS

  • Collaborazione ambulatorio delle ferite difficili

  • Attività di chirurgia vascolare in DS con ricovero DS cod 09

  • Attività di chirurgia vascolare in DS con overnight (Posto etto in Chirurgia Generale) cod 09

  • Interventi maggiori di chirurgia vascolare in Team con il Consulente di AOOR (Dott. Carbonari) con ricovero ordinario in Chirurgia Generale per patologia vascolare maggiore elettiva (Aneurismi aorta addominale sotto renale, stenosi carotidee, BY Pass femoro poplitei, amputazione di coscia e amputazioni distali-piede).


AMBULATORIO DI PATOLOGIA VASCOLARE

Il Team di Patologia vascolare è coordinato dal Responsabile della UOSD Medicina Vascolare

Al Team è così organizzato

Ogni settimana :

2 sedute ambulatoriali con ecodoppler a CUP gestite dal Chirurgo vascolare

1 seduta ambulatoriale con ecodoppler a CUP gestite dal medico vascolare

1 seduta ambulatoriale con ecodoppler a CUP gestita dal radiologo interventista

1 seduta di discussione e recupero dei casi intercettati nell’ambulatorio di patologia vascolare con coinvolgimento del Cardiologo, del Diabetologo, del Nefrologo alla necessità per tracciare il percorso migliore per il paziente :

  • Rimandando Miglioramento degli stili di vita /glicemia/ coagulazione/ iperlipidemia ecc agli specialisti di riferimento con la relativa presa in carico

  • Collaborando con l’ambulatorio delle ferite difficili o con l’ambulatorio di podologia del centro diabetologico

  • Effettuando Reclutamento per Radiologia interventistica alla necessità

  • Programmando una rivascolarizzazione chirurgica alla necessità

Il Medico della Medicina Vascolare, coordinatore del team, si fa carico di coordinare il percorso del paziente tenendo i contatti con il MMG e effettuando la presa in carico per i controlli successivi.

DIAGRAMMA DI GANT

DEL PROGETTO RADIOLOGIA INTERVENTISTICA / MEDICINA VASCOLARE OSPEDALE MAZZONI DI ASCOLI PICENO


DIC 18

GEN 19

FEB 19

MAR 19

APR 19

MAG 19

GIU 19

LUG 19

AGO19

SET19

OTT19

Distacco radiologi interventisti












Inizio attività ambulatoriale RI












Individuazione posti letto e medici esperti Medicina Vascolare












Istituzione Medicina Vascolare












Attribuzione Responsabilità Medicina Vascolare












Istituzione equipe di valutazione e presa in carico pazienti vascolari (RI, medicina Vascolare, Chirurgia vascolare)












Messa in opera Nuovo angiografo












Studio Collaborazione per emergenza urgenza con MC












Istituzione del gruppo intera area vasta per l’urgenza emergenza












Revisione attività














Sostieni Picusonline.it Effettua una donazione con PayPal

Picus On Line utilizza cookies per memorizzare informazioni sul tuo computer. Alcuni sono fondamentali per il funzionamento del nostro sito, altri ci aiutano a migliorare l'esperienza degli utenti. Utilizzando questo sito, acconsenti al posizionamento di questi cookies. Informazioni