Cronaca

Fioravanti: 'Ceriscioli la Casini vogliono portare via il Mazzoni da Ascoli ma noi saremo di nuovo da lunedi di fronte all'ospedale, non abbiamo l'anello al naso'

04 Giugno 2019

Niente sconti a chi gioca con la pelle degli ascolani! Qualche nostro oppositore ha provato maldestramente a dire che un candidato sindaco non si deve occupare di sanità ... NOI francamente ne avremmo fatto volentieri a meno se la Regione ci avesse trattato con il rispetto che meritiamo. 

La redazione

04 Giugno 2019 15:41

Ascoli - Marco Fioravanti con la sua squadra ribadisce: " Ripartiamo lunedì davanti al 'Mazzoni' per difenderlo da chi lo vuole portare via da Ascoli. Una politica sanitaria sciagurata quella che pensa di poter privare il capoluogo piceno del suo ospedale. Vogliono portare la più grande azienda della città, il luogo di cura degli ascolani e dei cittadini della montagna gravemente offesi dal terremoto, a Spinetoli. Si capisce da questa scelta scellerata di Ceriscioli, complici Agostini e Casini, il disegno di impoverire Ascoli a favore di Spinetoli e Offida.

I cittadini lo hanno compreso e non premiano più il PD nelle urne. Io penso che gli accordi di potere fatti per l’ospedale vadano smantellati con la voce degli ascolani che sono ormai stanchi di farsi prendere in giro. Come candidato sindaco di Ascoli ho il dovere di informare i cittadini sul disegno scriteriato e offensivo che hanno in testa questi signori. Niente sconti a chi gioca con la pelle degli ascolani! Qualche nostro oppositore ha provato maldestramente a dire che un candidato sindaco non si deve occupare di sanità ... NOI francamente ne avremmo fatto volentieri a meno se la Regione ci avesse trattato con il rispetto che meritiamo.

Il futuro Sindaco della città ha il dovere di battersi per il diritto alla salute dei propri concittadini e di fronte al bene comune ha il diritto anche di abbattere lo steccato delle proprie specifiche competenze se necessario. Ci vogliono stancare con le chiacchiere ma noi non ci stancheremo. Finché la Regione non garantisce con una carta scritta che il 'Mazzoni' resta un ospedale e non un poliambulatorio come questi strateghi vogliono farlo diventare noi rimarremo qui a fare barricate per difendere il diritto alla salute degli ascolani. Provano a darci a bere che l'ospedale rimane, ma non abbiamo l'anello al naso".  


Sostieni Picusonline.it Effettua una donazione con PayPal

Picus On Line utilizza cookies per memorizzare informazioni sul tuo computer. Alcuni sono fondamentali per il funzionamento del nostro sito, altri ci aiutano a migliorare l'esperienza degli utenti. Utilizzando questo sito, acconsenti al posizionamento di questi cookies. Informazioni