Politica

Un lettore smentisce la posizione sulla sanità del Piceno del candidato Sindaco Piero Celani a favore dell'ospedale Mazzoni

06 Giugno 2019

Dimostra, pubblicando un link del profilo del consigliere regionale Celani, che lo stesso in tutta la sua attività in Regione non ha mai fatto alcun atto amministrativo sul tema della sanità in generale e per il Piceno e neppure in tema di rifiuti.

Gaetano Amici

06 Giugno 2019 10:48

C’è un lettore che ci aveva inviato un link ad un post che aveva inserito in Facebook in tema di elezioni. Ce ne sono a iosa, naturalmente, e avevamo pensato di scartarlo, poi però è apparso un video del candidato Sindaco Piero Celani girato davanti all’ospedale Mazzoni. Celani dice di esser stato contro l’ospedale unico fin dal 2003, in una Conferenza dei sindaci, e quindi la sua posizione è chiara. E dal 2003 ad oggi cosa è successo?
Ora nel post di questo lettore si afferma esattamente il contrario di quanto Celani afferma nel video e noi, dopo aver verificato quanto asserisce, ora ve lo sottoponiamo integralmente però iniziando dal tema dell’ospedale unico: “Altro tema importante è poi quello che Celani è andato a raccontare a tutti per la sua posizione sull’ospedale unico. Ha affermato di essersi dichiarato contrario fin da subito.

Ma come? Con i comunicati stampa? Perché mi sono andato a rivedere il suo profilo di consigliere regionale di opposizione (si fa per dire) e non c’è un atto che sia uno (interrogazioni, mozioni, ordini del giorno, interpellanze, proposte di legge etc) sulla sanità. Non ha mai detto nulla da consigliere di opposizione a Ceriscioli e company. Celani sulla sanità del Piceno è solo chiacchiere e distintivo. Potete verificare da soli su http://www.consiglio.marche.it/isti…/consiglieri/scheda.php…

E, fatto ancora più grave per chi si definisce di centrodestra, vista la guerra su Relluce fatta dal centrosinistra, una guerra contro gli ascolani, Celani anche sui rifiuti non ha fatto un solo atto. Eppure, doveva conoscere bene la materia visto che è stato presidente della Provincia. Allora mi chiedo e chiedo a tutti voi, perché uno che per la città non ha mai fatto nulla di buono si dovrebbe votarlo?

Ha fatto il ventriloquo di Ceriscioli, il presidente di Regione meno amato dai marchigiani, forse per ricoprire la poltrona di vicepresidente del Consiglio regionale?”.

Siamo andati a verificare il link che il lettore propone e sul profilo del consigliere regionale Piero Celani c’è un fatto assolutamente incontestabile: Celani non ha mai inoltrato alla giunta Ceriscioli alcun atto in tema di sanità e rifiuti per il Piceno. In sostanza, il lettore sostiene che un consiglere regionale fa politica, per il cambiamento di situazioni del suo territorio alle quali tiene, con atti amministrativi, perché sono solo quelli che contano, le parole se le porta il vento. Celani sulla sanità marchigiana si è occupato solo di Ancona. Per carità non critichiamo quegli atti, ma sul Piceno silenzio assoluto. C'è un ordine del giorno del 2015 "Difesa dei presidi ospedalieri dei piccoli comuni montani ed avvio di tavoli di concertazione con sindaci, comitati e soggetti interessati sulla riorganizzazione della rete ospedaliera". Di ospedale unico del Piceno nulla.

Poi il post prosegue nell’analizzare alcuni presunti errori di Celani:

Allora, va bene che il masochismo sta diventando di moda, ma, mi chiedo e chiedo a tutti voi, perché gli ascolani dovrebbero dare fiducia prima di tutto ad un ingegnere, Celani, che è stato sindaco per 10 anni e per i grossolani errori commessi da lui e dai suoi assessori gli ascolani dovrebbero pagare tre volte di tasca propria opere pubbliche così sgangherate?

Ok, se non ci credete ve le elenco. Innanzitutto, la parte di corso Mazzini cha va da piazza S. Agostino fino a Porta Romana: Celani e i suoi l'hanno l’anno fatta per due volte nel 2005, sbagliando clamorosamente, e ora il nuovo sindaco dovrà di nuovo metterci mano (per la terza volta e sempre a spese degli ascolani) perché è completamente disastrata e diventa una piscina ogni volta che piove. Gli ascolani dovrebbero chiedere un risarcimento danni all’ingegner Celani, altro che votarlo.

Poi la stessa piazza S. Agostino che diventa un laghetto, fatta Celani, ma per fortuna l’amministrazione uscente ha già impegnato danaro e fatto il progetto per rimetterla a posto.

Che vogliamo dire di piazza Arringo?”.

Su questa seconda parte lasciamo a voi ogni considerazione. 


Sostieni Picusonline.it Effettua una donazione con PayPal

Picus On Line utilizza cookies per memorizzare informazioni sul tuo computer. Alcuni sono fondamentali per il funzionamento del nostro sito, altri ci aiutano a migliorare l'esperienza degli utenti. Utilizzando questo sito, acconsenti al posizionamento di questi cookies. Informazioni