Politica

La lista civica 'Insieme a Fioravanti per Ascoli' impegnata in un forte programma di governo condiviso con il Sindaco per il rilancio di Ascoli Piceno

31 Ottobre 2019

'Apprezziamo le parole di chiarezza del Sindaco Marco Fioravanti la sua presa di distanza ci permette di continuare la nostra azione di governo insieme - scrivono Monica Acciarri, Luca Cappelli, Alessandro Fliaggi e Micaela Girardi - Ora ci interessa la sicurezza delle scuole, lo sviluppo turistico della città, il rilancio del centro storico tramite le strategiche progettualità di Smart City'.

La redazione

31 Ottobre 2019 18:28

Ascoli - La lisa civica Insieme a Fioravanti per Ascoli ha mandato la seguente nota circa i fatti relativi alla cena apologetica del fascismo ad Acquasanta Terme:
"Come lista civica "Insieme a Fioravanti per Ascoli" ci siamo costituiti e poi candidati in appoggio ad un programma di governo condiviso. Abbiamo portato con orgoglio tre consiglieri in Consiglio comunale e un assessore in Giunta grazie ai voti dei cittadini. Nel rispetto delle nostre storie personali, delle nostre sincere convinzioni e della fiducia che i cittadini hanno riposto in noi non possiamo che prendere le distanze e condannare qualunque atto di rievocazione o condivisione di valori propri del regime fascista. La nostra città ha contribuito alla liberazione dal nazifascismo con il coraggio e il sangue di donne e uomini nostri concittadini; questo per noi è motivo di orgoglio ed a loro sono state intitolate vie e piazze cittadine, anche durante la amministrazione del precedente Sindaco.

Apprezziamo le parole di chiarezza del Sindaco Marco Fioravanti la sua presa di distanza ci permette di continuare la nostra azione di governo insieme. Su questi temi la comunità politica e cittadina dovrebbe essere unita e compatta; noi contribuiremo con l'azione consiliare e di governo a promuovere i valori democratici proiettando Ascoli, medaglia d'oro al valor militare per le attività partigiane, in un futuro che si allontani esplicitamente dalle pagine più buie della storia nazionale.


Ora, dopo la fase di preparazione della macchina amministrativa, dobbiamo accelerare sui progetti concreti come la sicurezza delle scuole per i nostri figli, ottenere finalmente una sanità degna di cittadini che hanno pari diritti rispetto al resto delle Marche, con la creazione dell'Azienda ospedaliera; far conoscere le qualità di Ascoli in campo culturale, enogastronomico e paesaggistico creando prospettive per un turismo in grado di sviluppare nuova economia, che permetterà anche il rilancio del centro storico. Dunque, una città aggregante ed inclusiva che attui una composita strategia per recuperare abitanti.

  Monica Acciarri, Luca Cappelli, Alessandro Filiaggi e Micaela Girardi".


Sostieni Picusonline.it Effettua una donazione con PayPal

Picus On Line utilizza cookies per memorizzare informazioni sul tuo computer. Alcuni sono fondamentali per il funzionamento del nostro sito, altri ci aiutano a migliorare l'esperienza degli utenti. Utilizzando questo sito, acconsenti al posizionamento di questi cookies. Informazioni