Cronaca

Pubblicato il bando del Comune di Ascoli Piceno per il sostegno alle imprese culturali e creative, della manifattura e del tursimo

27 Febbraio 2020

La redazione

27 Febbraio 2020 15:54

Ascoli - Strategia di sviluppo urbano sostenibile del Comune di Ascoli Piceno – FROM PAST TO SMART-
L’Amministrazione Comunale di Ascoli Piceno rende noto che, a seguito di apposita Determinazione Dirigenziale, è stato approvato un bando a valere su fondi POR FESR 2014-2020 per il sostegno alla innovazione delle Piccole e Medie Imprese culturali e creative, della manifattura e del turismo.
Si tratta di un incentivo sia pe le imprese già presenti sul territorio del comune di Ascoli Piceno che da imprese che vengano da ogni parte d'Italia ma che indendano isnsediarsi ad Ascoli Piceno e si impegnino a rimanere sul territorio ascolano per cinque anni dopo la realizzazione del progetto.

«Il bando rientra nel quadro delle iniziative previste nella Strategia di sviluppo urbano sostenibile – ITI “From Past to Smart” – con l’obiettivo di favorire la nascita e il rafforzamento di un sistema urbano di innovazione imprenditoriale, mediante il supporto allo sviluppo di prodotti, processi d’innovazione e servizi complementari alla valorizzazione di identificati attrattori culturali e naturali del territorio, rivolto alle  imprese appartenenti alle filiera culturale, turistica, sportiva, creativa e dello spettacolo, nonché alla filiera dei prodotti tipici» ha spiegato il sindaco Marco Fioravanti. Al riguardo vengono stabilite le condizioni di sistema favorevoli a sostenere piccole e medie imprese, già costituite da non più di cinque anni e operanti nel settore culturale e creativo, capaci di esprimere la propria competitività valorizzando sul mercato le esperienze e conoscenze maturate nell’ambito della ricerca.

Per dette PMI l’obiettivo è di selezionare, ai fini del riconoscimento di appositi incentivi, proposte dirette allo sviluppo di prodotti e processi di innovazione anche tramite metodologie di cross fertilisation che prevedano possibilmente la realizzazione di progetti rivolti al rafforzamento delle imprese e dei prodotti e servizi promossi.

I progetti di sviluppo possono essere incentrati su una delle seguenti aree:
- progetti di investimento per l’acquisizione di strumentazione e mezzi per la produzione di contenuti culturali (arte, multimedia, realtà virtuale, ecc.);
- progetti per l’introduzione di nuovi modelli di business per la valorizzazione integrata dei prodotti e servizi attivi nel territorio;
- progetti per la qualificazione e lo sviluppo di attività altamente innovative per il turismo e la ricettività anche attraverso l’impiego di nuove tecnologie;
- progetti relativi alla creazione di tecnologie e modelli/format per la diffusione di spettacoli dal vivo e di eventi culturali inediti;
- progetti di investimento che mirano alla digitalizzazione e messa in rete del patrimonio culturale;
- progetti con ricadute dirette nei settori dell’artigianato artistico per le scenografie e lo spettacolo e le filiere Made in Italy;
- progetti diretti alla valorizzazione dell’artigianato digitale;
- progetti di innovazione legati al mondo della produzione tipica locale;
- progetti di innovazione, non solo tecnologica, legati alla salute e benessere;
- attività di incubazione di impresa, servizi di accompagnamento al mercato e internazionalizzazione, predisposizione e animazione di spazi per il coworking;
- progetti innovativi per la smart city: mobilità sostenibile, sicurezza urbana, servizi evoluti ai cittadini e ai soggetti fragili (anziani, diversamente abili, bambini, etc.).

Per la realizzazione del bando è stato stanziato un importo complessivo di 300mila euro, a valere sull’asse 8, che rappresenta il cofinanziamento dei progetti per un massimo del 50%.
Il costo complessivo ammesso alle agevolazioni per la realizzazione del progetto non può essere inferiore a €30.000,00 (a fronte di un contributo pubblico di €15.000,00), mentre il limite massimo per ciascun progetto presentato non può superare €50.000,00 (a fronte di un contributo massimo ammissibile pari a €25.000,00). Il contributo massimo ammissibile è comunque pari al 50% del costo complessivo del progetto.

Le domande possono essere presentate entro e non oltre le ore 12:00 del 29 aprile 2020.

Il link per scaricare il bando https://www.comune.ap.it/flex/cm/pages/ServeBLOB.php/L/IT/IDPagina/18086


Sostieni Picusonline.it Effettua una donazione con PayPal

Picus On Line utilizza cookies per memorizzare informazioni sul tuo computer. Alcuni sono fondamentali per il funzionamento del nostro sito, altri ci aiutano a migliorare l'esperienza degli utenti. Utilizzando questo sito, acconsenti al posizionamento di questi cookies. Informazioni