Eventi

Il comune di Grottammare ricorda le vittime innocenti delle mafie in occasione della XXVI giornata della memoria e dell'impegno

21 Marzo 2021

la redazione

21 Marzo 2021 12:44

Grottammare - Anche quest'anno la Città di Grottammare parteciperà alla "Giornata nazionale della memoria e dell'impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie". Domenica 21 marzo, alle 10.30, vi sarà la Deposizione di un omaggio floreale presso il bene confiscato situato nel comune di Grottammare, a cui presenzieranno il sindaco Enrico Piergallini e il consigliere provinciale Stefano Novelli (quest'ultimo a nome della provincia di Ascoli Piceno).

Inoltre, per tutta la giornata di sabato 30 marzo, nella sala consiliare del comune di Grottammare vi sarà la proiezione dei nomi delle oltre mille vittime innocenti delle mafie.La giornata è organizzata in tutta il territorio nazionale dalla rete di Libera contro le mafie e da Avviso pubblico; il tema di questa ventisettesima edizione è "a ricordare e rivedere le stelle- cultura e memoria".


Il Sindaco di Grottammare e il consigliere provinciale Stefano Novelli “con orgoglio, esprimono la rinnovata adesione della Città alla Giornata nazionale della memoria e dell'impegno, a venticinque anni dall’approvazione della Legge n. 109 del 1996, la quale ha rappresentato il completamento delle disposizioni legislative statuite dalla “Rognoni-La Torre” del 1982, disciplinante la restituzione alla collettività dei beni confiscati alle mafie.   L’esempio rappresentato da Don Luigi, dalla propria tenacia, dalle propria tensione ideale  il cui respiro vibrante è alimentato per ciascuna istanza di riscatto e affrancamento della violenza prevaricatrice dalle mafie, dalla emancipazione dai fenomeni criminosi, costituisce un monito ed esortazione, affinché commemorando la memoria di ciascuna vittima innocente, sia alimentato un disegno di riscatto, di giustizia e libertà.  


Grottammare da tempo aderisce all’impegno di Libera e con il coordinamento regionale dell’associazione, sono state stabilite sinergie e condivisone di impegni, quali la splendida celebrazione della “Giornata della memoria e dell'impegno” per le Marche ospitata in Città il 21 Marzo 2017. Poi l’importante percorso amministrativo di restituzione alla collettività del bene immobile confiscato, ufficialmente completato lo scorso anno, attraverso l’impegno assicurato dalle istituzioni pubbliche apicali e locali. La Prefettura di Ascoli Piceno, la Regione Marche,  l’Istituto ITACA , l’Istituto ERAP Marche, così da restituire il bene al patrimonio pubblico e disponibile quale nuova e preziosa opportunità abitativa per coloro che ne esprimeranno la domanda, rilevandone l’importante riconversione ad uso sociale."


Sostieni Picusonline.it Effettua una donazione con PayPal

Picus On Line utilizza cookies per memorizzare informazioni sul tuo computer. Alcuni sono fondamentali per il funzionamento del nostro sito, altri ci aiutano a migliorare l'esperienza degli utenti. Utilizzando questo sito, acconsenti al posizionamento di questi cookies. Informazioni