‘Carotidi in piazza’: la prevenzione dell'aterosclerosi sarà promossa dall'Ast 5 in quattro Comuni del Piceno

‘Carotidi in piazza’: la prevenzione dell'aterosclerosi sarà promossa dall'Ast 5 in quattro Comuni del Piceno

La campagna di screening gratuito, organizzata dall’Uoc di medicina dell’ospedale ‘Mazzoni’, farà tappa a Maltignano, Venarotta, Arquata e Comunanza.

Torna, con quattro tappe anche nel Piceno, la manifestazione itinerante ‘Carotidi di piazza in piazza’, campagna di screening gratuito per sensibilizzare la popolazione nei confronti della prevenzione dell’aterosclerosi. Organizzato dall’unità operativa complessa di medicina interna dall’ospedale ‘Mazzoni’ dell’Azienda sanitaria territoriale di Ascoli, insieme ai reparti di medicina degli ospedali di Macerata e Camerino, l’evento è patrocinato dalla Regione Marche ed è rivolto ai cittadini delle aree colpite dal sisma del 2016. 


Nella provincia di Ascoli, la ‘carovana’ con medici, infermieri e volontari del Cisom Marche (Corpo italiano di soccorso dell’Ordine di Malta) effettuerà la prima tappa, venerdì 24 maggio, dalle 14 alle 19, a Maltignano: nello studio medico di via Nuova, i cittadini prenotati eseguiranno gratuitamente un esame ecocolordoppler dei vasi carotidei per verificare lo stato delle proprie arterie. Il giorno seguente, sabato 25 maggio, il camper sanitario (messo a disposizione dal Rotary) raggiungerà e stazionerà: dalle 9 alle 13 a Venarotta e dalle 14 alle 19 ad Arquata. Infine, domenica 26 maggio il tour si concluderà a Comunanza con effettuazione degli esami dalle 9 alle 13. Ciascun Comune coinvolto nell’iniziativa ha provveduto a stabilire le modalità di prenotazione da parte dei cittadini interessati. A Sarnano ci sarà, poi, il ricongiungimento della ‘carovana’ del Piceno con quella che sarà partita da Macerata. A tutti i cittadini che si sottoporranno all’esame verrà rilasciato un referto con i risultati degli accertamenti effettuati e, qualora si rendesse necessario, sarà consigliato loro un ulteriore approfondimento nell’Uoc di medicina interna. 


“La manifestazione – dice il direttore facente funzione dell’unità operativa complessa di medicina interna dell’ospedale di Ascoli, Mariavirginia Boni - intende replicare eventi analoghi a quelli già realizzati dal nostro reparto, che hanno riscosso grande consenso e partecipazione da parte della popolazione. Samsung Electronics Italia Spa supporterà l’iniziativa fornendo gli ecografi e il personale di supporto tecnico”. 


L’aterosclerosi è ancora una delle principali cause di mortalità nel mondo occidentale. Il suo riconoscimento precoce e la sua cura tempestiva possono permettere di prevenire malattie gravi, come l’ictus cerebrale e l’infarto del miocardio. I principali fattori di rischio sono il colesterolo, l’ipertensione arteriosa, il diabete mellito e il fumo. Grazie all’ecocolordoppler è possibile rilevare alterazioni iniziali (ispessimento della parete), o lesioni più avanzate che possono portare ad una stenosi (restringimento) del vaso arterioso, con possibili importanti conseguenze sulla salute delle persone.