MotoGp, secondo posto per Marco Bezzecchi dello Sky Racing Team VR46 al GP di Spagna, mentre Luca Marini chiude il weekend con il 16esimo posto finale

MotoGp, secondo posto per Marco Bezzecchi dello Sky Racing Team VR46 al GP di Spagna, mentre Luca Marini chiude il weekend con il 16esimo posto finale

Il pilota dello Sky VR46 Avintia chiude a ridosso dei punti grazie ad un finale in crescendo.

Jerez de la Frontera (Spagna), 2 maggio 2021 - Secondo posto per Marco Bezzecchi al GP di Spagna. Il pilota dello Sky Racing Team VR46 conquista il primo podio del 2021 e conferma la P4 nella generale. 18esimo Celestino Vietti Ramus.

Il GP di Spagna si chiude con il sorriso per lo Sky Racing Team VR46 con il secondo posto di Marco Bezzecchi. Scattato dalla terza casella della griglia di partenza e costretto a cedere posizioni nel corso del primo giro per un errore, Marco impone un ottimo passo gara che gli permette di rimontare fino alla P2 finale. Con i punti raccolti oggi conferma il quarto posto nella classifica generale a sole 13 lunghezze di distacco dal leader provvisorio (Gardner, 69 punti ndr).


Gara nel complesso positiva per Celestino Vietti Ramus che taglia il traguardo a ridosso delle zona punti in P18. Reduce da una brutta caduta nel warm up, fortunatamente senza conseguenze, dal 29esimo posto recupera fino al gruppo ai limiti della Top15.


Non ho fatto una gran partenza: quando mi sono ritrovato vicino ad Augusto (Fernandez ndr) ho perso per un attimo la concentrazione e ho commesso un piccolo errore che mi ha costretto a cedere posizioni.


Ho cercato poi di impostare il mio ritmo e di recuperare anche se negli ultimi cinque giri la gomma davanti era al limite. A livello di grip speravo meglio, ho fatto fatica sull’anteriore e questo è un aspetto su cui dobbiamo lavorare per Le Mans. Sono contentissimo, il podio ci voleva per me e tutto il Team!

Un weekend difficile: non avevo feeling e ho fatto fatica a prendere il ritmo. Il Team ha fatto davvero un grandissimo lavoro soprattutto dopo la brutta caduta nel warm Up di questa mattina. Spero di riuscire a tornare competitivo a Le Mans.


Questo podio ci voleva! Per Marco e anche tutto il Team: hanno fatto un gran lavoro per riuscire a centrare questo bel risultato dopo diversi ottimi piazzamenti. Dobbiamo continuare a rimanere concentrati e continuare così da qui alle prossime gare. Per Celestino è stato un weekend più complicato del previsto, la caduta di stamattina è stata davvero violenta ma ha fatto nel complesso una buona gara e ha recuperato posizioni”.


Luca Marini chiude il weekend del GP di Spagna con il 16esimo posto finale. In sella alla Ducati il pilota dello Sky VR46 Avintia taglia il traguardo a ridosso della zona punti.
 
Scattato dalla 18esima casella della griglia, Luca ha faticato a tenere il ritmo dei primi in avvio ed è stato costretto a cedere posizioni. In crescendo nella seconda metà di gara e soddisfatto dei progressi fatti sulla gestione del long run, ha recuperato sul gruppo degli avversari davanti a lui.

"Ho sbagliato in partenza: nella foga di recuperare su quelli davanti, - dice Luca Marinisono andato dritto in frenata in più occasioni e ho perso tantissimi secondi dai più forti. Dopo i primi 7 giri poi ho iniziato a guidare bene, ho fatto lo step e le correzioni che avevo visto nei dati e ho fatto una seconda metà di gara molto buona. Il risultato di per sé è deludente, i punti erano alla portata e il distacco dai primissimi non è stato affatto male. Stiamo mettendo insieme tanti pezzi, ho fatto dei progressi sulla sensibilità nell’utilizzo del gas e la gestione della gomma dietro. Ci sono ancora tanti aspetti su cui lavorare, ma sono contento perché Jerez non è una pista facile per la Ducati GP19 mentre la nuova è davvero velocissima. Ho fatto parte della gara dietro a Tito (Rabat ndr) e la moto andava molto forte. Complimenti a Dall’Igna e tutti gli ingegneri Ducati perché hanno fatto un gran lavoro, notoriamente Jerez è una pista favorevole ad altri costruttori.

Sapevamo che Jerez non sarebbe stata una pista facile per noi, ma la gara di Luca non è stata affatto male. Poteva sicuramente chiudere più avanti, avvicinare i punti e lottare con Petrucci e Lecuona. Un weekend dove abbiamo imparato tante cose che ci porteremo nei prossimi GP per continuare a migliorare. Ci aspettano Le Mans e poi Mugello due tracciati che possono essere più favorevoli".  

Argomenti